martedì, Aprile 23, 2024
HomeNewsQuanto spesso annaffi i gigli della pace? 5 consigli fondamentali per...

Quanto spesso annaffi i gigli della pace? 5 consigli fondamentali per una bella fioritura

Il giglio della pace è una bellezza tropicale con una personalità piuttosto rilassata. Le sue rigogliose foglie verde scuro mettono magnificamente in risalto i suoi fiori unici, ma non è affatto un giglio! Quei “fiori” bianchi sono in realtà foglie modificate chiamate spate, che cullano i piccoli fiori veri e propri al loro interno. Ma la parte migliore di queste splendide fioriture è la loro facile cura. I gigli della pace sono piante che richiedono poca manutenzione e possono prosperare per anni. Scopri quanto spesso innaffi i gigli della pace e scopri alcuni suggerimenti fondamentali per una bellissima fioritura!

Quanto spesso annaffi i gigli della pace?

Bellissimi fiori bianchi e foglie verdi di spathiphyllum tropicale del fiore del giglio della pace su uno sfondo chiaro.

In inverno, i gigli della pace in genere non hanno bisogno di tanta acqua quanto in primavera e in estate.

©iStock.com/Galina Tolochko

A differenza di molte altre piante, i gigli della pace non hanno un programma di irrigazione prestabilito. Invece, la chiave è monitorare l’umidità del suolo. Queste deliziose piante prosperano in un terreno leggermente umido, ma fai attenzione all’irrigazione eccessiva, che può portare alla putrefazione delle radici. Inoltre, i gigli della pace comunicheranno visibilmente la loro sete appassindo e apparendo cadenti. Se vedi questo nel tuo giglio della pace, non farti prendere dal panico: significa solo che la tua pianta ha bisogno di bere!

Quindi, come fai a sapere se il tuo giglio della pace ha bisogno di essere annaffiato? Basta infilare il dito nel primo centimetro di terreno. Se è asciutto, è ora di annaffiare. Versare lentamente l’acqua nel contenitore finché non fuoriesce dai fori di drenaggio. I gigli della pace prosperano in ambienti umidi, quindi di tanto in tanto puoi anche nebulizzare le loro foglie per un trattamento extra.

Le condizioni del tuo giglio della pace possono anche comunicare i suoi bisogni di irrigazione. Le foglie cadenti o le foglie con punte marroni, ad esempio, sono in genere segni che la tua pianta ha bisogno di più acqua. Anche se le foglie più vecchie ingialliscono naturalmente, le foglie gialle possono anche indicare che la tua pianta riceve troppa acqua o che deve essere rinvasata.

Al di fuori

I fiori del Giglio della Pace (Spathiphyllum wallisii) sono prodotti in uno spadice (gambo fiorito) circondato da una spata (foglia modificata).  La spata è bianca quando appena aperta, diventa verde e poi marrone con l'età.

I composti presenti nelle foglie del giglio della pace possono causare gonfiore e vomito.

©Dr David Sing/Shutterstock.com

Alla maggior parte delle persone piace tenere i gigli della pace come piante in vaso nelle proprie case, sia per la loro bellezza che per i loro effetti purificatori dell’aria. Tuttavia, per coloro che vivono in climi più caldi (zone USDA da 10 a 12), queste piante eleganti possono prosperare anche all’aperto. Sia all’interno che all’esterno, i gigli della pace bramano un’umidità costante. Piantali in una zona ombreggiata con un buon drenaggio e fornisci acqua per mantenere il terreno leggermente umido ma non fradicio. Tuttavia, tieni presente che le foglie del giglio della pace sono tossiche, quindi tienile fuori dalla portata dei bambini curiosi e degli animali domestici.

In acqua

Spathiphyllum o Giglio della Pace nel vaso di vetro

Il sole diretto brucerà le foglie del tuo giglio della pace.

©mrkob/Shutterstock.com

Anche se meno comune, un altro approccio elegante alla coltivazione dei gigli della pace è coltivarli direttamente nell’acqua. Questo metodo elimina la necessità di un programma di irrigazione, ma ci sono ancora alcune cose importanti da tenere a mente affinché il tuo giglio della pace prosperi.

Un giglio della pace che cresce nell’acqua non assorbirà gli stessi nutrienti che otterrebbe dal terreno. Ti consigliamo di nutrire il tuo giglio della pace con qualche goccia di fertilizzante liquido una o due volte a settimana. Tuttavia, ricorda che troppo fertilizzante è altrettanto dannoso quanto non fertilizzarlo affatto, quindi non esagerare!

Inoltre, pianifica di cambiare l’acqua della tua pianta ogni due settimane per mantenerla felice e sana. Ti consigliamo di utilizzare acqua distillata. L’acqua del rubinetto contiene cose come cloro e fluoro, che sono dannosi per i gigli della pace. Mentre il tuo giglio della pace beve e avviene l’evaporazione, aggiungi semplicemente l’acqua nel contenitore.

5 consigli fondamentali per una bella fioritura

1. Dai alla tua pianta l’acqua giusta

Un giglio della pace che viene annaffiato in una pentola

Un giglio della pace che viene annaffiato in una pentola

©iStock.com/Liudmila Chernetska

I gigli della pace sono piante relativamente resistenti, ma il loro bisogno primario è l’acqua. L’acqua del rubinetto, sfortunatamente, non fa bene ai gigli della pace. Il cloro e il fluoro che contiene possono danneggiare il giglio della pace e causare punte marroni delle foglie. Opta invece per acqua distillata a temperatura ambiente per evitare shock per la tua pianta.

2. Nutri regolarmente il tuo giglio della pace

Uno Spathiphyllum Wallesii o pianta del giglio della pace che viene delicatamente toccato dalle mani

Fertilizzare i gigli della pace li incoraggia a fiorire.

©iStock.com/perfectlab

I gigli della pace non hanno bisogno di una tonnellata di fertilizzante: ne basta poco per queste piante. Per incoraggiare la fioritura in primavera e in estate, inizia a nutrire il tuo giglio della pace ogni sei settimane verso la fine dell’inverno.

3. Fornire calore e luce

Giglio della pace in un soggiorno

I gigli della pace prosperano con la luce indiretta.

©Nuova Africa/Shutterstock.com

Fedeli alla loro natura tropicale, i gigli della pace amano il calore. Punta a temperature diurne comprese tra 65 e 75 gradi Fahrenheit, con notti un po’ più fresche tra 55 e 65 gradi. Tieni il giglio della pace lontano da fonti di calore come termosifoni, prese d’aria, porte e finestre piene di spifferi.

Anche se la luce solare diretta è un po’ eccessiva per i gigli della pace, hanno comunque bisogno di molta luce solare. L’ideale è una luce indiretta ma intensa, oppure la luce solare screziata per una parte della giornata.

4. Tieni d’occhio quelle foglie

Controlla le foglie della tua pianta per sapere di cosa ha bisogno.

©iStock.com/JOSE LUIS VEGA GARCIA

I gigli della pace a volte possono essere un po’ drammatici, ma questo significa anche che comunicano i loro bisogni. Quando hanno sete, ad esempio, potrebbero appassire durante la notte, ma un buon drink li aiuterà a riprendersi. Le loro foglie possono aiutare a fornire rapporti sanitari giornalieri:

  • Foglie polverose: I gigli della pace hanno foglie belle e larghe che tendono a raccogliere la polvere. Per mantenere attivo e funzionante il processo di fotosintesi, puliscili di tanto in tanto delicatamente con un tovagliolo di carta umido.
  • Foglie gialle: Le foglie più vecchie ingialliscono naturalmente e muoiono. Rimuovere queste foglie può aiutare la tua pianta a concentrare la sua energia su una nuova crescita. Tuttavia, le foglie ingiallite possono anche segnalare che il tuo giglio della pace sta ricevendo troppa acqua.
  • Bordi delle foglie marroni: Non ricevere abbastanza acqua o prendere troppa luce solare diretta può causare bordi marroni sulle foglie del giglio della pace. Basta spostare il giglio della pace in una nuova posizione, modificare il programma di irrigazione e/o fornire ulteriore umidità.

5. Rinvasare il giglio della pace quando necessario

Il terreno di un giglio della pace in vaso viene curato in una pentola

È meglio rinvasare il giglio della pace ogni due anni, preferibilmente in primavera.

©iStock.com/Larisa Stefanuyk

Come tutte le piante, alla fine, il tuo giglio della pace diventerà troppo grande per il suo contenitore attuale. Quando ciò accade, potresti notare che l’acqua attraversa direttamente il terreno e i fori di drenaggio. Ciò significa che il tuo giglio della pace è probabilmente radicato. In altre parole, non c’è abbastanza spazio per le sue radici all’interno del vaso, quindi ora girano strettamente insieme.

Quando è il momento di rinvasare il tuo giglio della pace, scegli un nuovo contenitore 2 pollici più largo della zolla (dove le radici sono raccolte in una massa compatta). Utilizzare un terriccio ben drenante che trattenga l’umidità ma eviti di diventare fradicio.

Inoltre, se il tuo giglio della pace diventa davvero grande, puoi anche dividerlo. Questo crea nuove piante più piccole per il tuo divertimento.

RELATED ARTICLES

Più Popolare