lunedì, Giugno 17, 2024
HomeNewsScopri il branco di leoni così feroce da cacciare gli elefanti

Scopri il branco di leoni così feroce da cacciare gli elefanti

La menzione dei leoni è sufficiente per farci venire i brividi lungo la schiena, considerando quanto possono diventare feroci. Cacciano principalmente animali di piccola e media taglia in natura, come antilopi, zebre e gnu, che possono facilmente sopraffare.

Osservando il loro comportamento di caccia e la preda presa di mira, è sorprendente apprendere che i leoni possono cacciare gli elefanti. Gli elefanti sono i mammiferi terrestri più grandi del mondo e, sebbene possano soddisfare un branco di leoni a caccia, la loro immensa potenza e corporatura sono la loro difesa.

Ma i leoni del Parco Nazionale Chobe in Botswana tentano la fortuna e ottengono diversi livelli di successo.

Oggi scopriamo i leoni Savuti, un orgoglio così feroce da dare la caccia agli elefanti, a volte con successo.

Quanto vivono gli elefanti?

Osservando il loro comportamento di caccia e la preda bersaglio, è sorprendente apprenderlo

i leoni possono cacciare gli elefanti

.

©David Steele/Shutterstock.com

Lo sfondo

È insolito che i leoni inseguano gli elefanti, poiché sono robusti e possono facilmente respingere un branco. Invece, gli esseri umani sono i principali predatori degli elefanti, per gentile concessione della caccia ai trofei. Tuttavia, sembra che le cose stiano cambiando per gli zanne poiché un orgoglio nel Parco Nazionale Chobe del Botswana sembra apprezzare la loro carne.

Secondo gli avvistamenti dei ricercatori, la frequenza dei leoni che banchettano con gli elefanti è in aumento. Sorge molte domande, visto che questo comportamento non è comune in altri ecosistemi. I leoni prendono di mira principalmente individui giovani e subadulti, che sono piuttosto piccoli. A volte predano elefanti più grandi e li abbattono con successo.

Le registrazioni mostrano che il branco di un massimo di 30 leoni ucciderebbe un elefante ogni tre giorni.

Informazioni sul Parco Nazionale Chobe

Il Chobe è il primo parco nazionale del Botswana e il terzo più grande del paese. Situato nella parte settentrionale del paese, è biologicamente diversificato e ospita diverse specie animali.

Forse la cosa più riconoscibile di questa struttura è la sua grande popolazione di elefanti, che conta circa 50.000 esemplari. Sono gli elefanti del Kalahari e il loro branco è il più grande del mondo. La loro popolazione si estende ai paesi vicini come lo Zimbabwe.

I fiumi Chobe e Linyanti sono l’ancora di salvezza per le specie nel parco nazionale, soprattutto nelle stagioni secche. Molti animali convergono presso i fiumi quando arriva la siccità.

Il parco nazionale ospita il branco di leoni di Savuti, che conta quasi 30 leoni individuali e prende il nome dalla palude in cui risiede il branco. I leoni sono professionisti nell’abbattere gli elefanti, con l’azione segnalata fino agli anni ’70.

Parco Nazionale del Chobe

I fiumi Chobe e Linyanti sono l’ancora di salvezza per le specie nel parco nazionale, soprattutto nelle stagioni secche.

©LouieLea/Shutterstock.com

Leoni cacciatori di elefanti di Savuti

I Lions of Savuti sono un orgoglio di circa 30 leoni nella regione di Savuti nel Parco Nazionale Chobe. Il mega orgoglio ricorre alla caccia agli elefanti ogni volta che il canale Savuti si prosciuga.

Si dice che i leoni abbiano abbattuto circa 74 elefanti in tre anni. Questo comportamento appreso è stato lentamente intessuto nella genetica della loro prole e può ancora essere osservato durante la stagione invernale del Chobe.

Come fanno i leoni a cacciare gli elefanti?

Saprai quanto sono massicci se hai già incontrato un elefante. Gli elefanti del Kalahari appartengono alla specie africana, che è la più grande della famiglia degli elefanti. Quindi potrebbe essere sorprendente come un leone possa abbattere un gigante del genere.

Ebbene, i leoni non sono così piccoli; hanno denti e artigli potenti. Tuttavia, l’attributo più salvifico dei leoni Savuti che li aiuta a cacciare gli zanne è che si muovono come un orgoglio. I leoni isoleranno un individuo e andranno a ucciderlo.

Lo circondano e ogni membro del branco subisce un colpo. Tieni presente che i leoni scelgono principalmente giovani o deboli. Inoltre, sono le leonesse a cacciare. Occasionalmente possono unirsi alla caccia i maschi, soprattutto se la preda è di grandi dimensioni. Mangiano la carcassa per orgoglio e potrebbero avere degli avanzi per il futuro.

Ci sono situazioni in cui un leone solitario può abbattere un elefante da solo. Ma, nella maggior parte dei casi, la preda è debole o troppo giovane per respingere l’aggressore.

Caccia all'elefante

Il mega orgoglio ricorre alla caccia agli elefanti ogni volta che il canale Savuti si prosciuga.

©John WP White/Shutterstock.com

Ragioni per cui i leoni cacciano gli elefanti

Come accennato in precedenza, non è comune che i leoni predino gli elefanti e il comportamento ha sorpreso diversi ricercatori e appassionati di fauna selvatica.

La stagione secca nel Chobe va da maggio a novembre, un periodo caratterizzato dalla scarsità. Di conseguenza, la maggior parte degli erbivori migrerà alla ricerca di pascoli e acqua.

Senza prede gestibili, come le zebre, i grandi felini puntano gli occhi sul prossimo possibile bersaglio, che sembra essere gli elefanti. Sebbene possano esserci delle prede, la concorrenza di altri carnivori, come leopardi e iene, è intensa.

Il picco della stagione secca, da fine agosto a novembre, è intenso e la caccia agli elefanti aumenta fino al punto di spazzinare. Hai sentito bene, i leoni si nutrono di cibo e si scaldano fino a diventare una carcassa di zanne se ne incontrano una. Allo stesso modo, un elefante ferito può indurre il leone a seguirlo.

Il vantaggio della caccia dei leoni

I grandi felini possono superare la stagione secca grazie al loro vantaggio nella caccia. Diamo quindi un’occhiata ad alcuni fattori che li favoriscono quando si scontrano con i loro compagni big five.

N. 1: Il vantaggio dei numeri

Diversi abili cacciatori in natura corrono in branco. Questa è la stessa situazione con i leoni di Savuti. Un duello uno contro uno con gli elefanti provocherà una vittima da parte dei leoni. Come accennato in precedenza, attaccano come un orgoglio, ogni individuo fa del suo meglio per mettere a terra il gigante erbivoro.

Ma gli elefanti si muovono come un branco; perché non vengono in aiuto di uno di loro, potresti chiedere. I leoni sono strategici e divideranno un debole zanne dalla mandria e si avventeranno per ucciderlo. Se sono fortunati, potrebbero incontrare un vitello bloccato nel fango o smarrito dalla mandria.

Potrebbero optare per animali più grandi quando le probabilità sono a loro favore. Un notevole orgoglio può abbattere con successo un elefante maturo, anche se con una dura lotta.

N. 2: I Lions sono opportunisti

La maggior parte dei carnivori sono opportunisti e approfittano della debolezza della preda. Ad esempio, quando cacciano gli elefanti, sceglieranno individui deboli. La preda può essere malata, giovane, arenata o ferita. La lotta sarà a vantaggio dei leoni, poiché li elimineranno rapidamente.

Un piccolo orgoglio può aspettare che un branco più grande di animali, come iene o cani selvatici, abbatta lo zanne prima di usurpare la situazione a proprio vantaggio.

# 3: Gli elefanti hanno un leggero svantaggio nel combattimento

Gli elefanti si difendono utilizzando la loro gigantesca struttura e le loro zanne. Il problema con gli elefanti del Kalahari è che le loro zanne sono fragili a causa dell’insufficiente apporto di calcio. Quelli più piccoli, presi di mira principalmente dai grandi felini, possono mancare di zanne o essere sottosviluppati.

Guardando alcuni filmati di leoni che cacciano elefanti, ti rendi conto che la maggior parte degli attacchi avviene di notte. Questo perché questi grandi erbivori hanno una vista scarsa, soprattutto di notte. D’altra parte, i leoni sono animali notturni, con un’eccellente visione notturna. È una discrepanza che favorisce i gatti, soprattutto per gli elefanti separati dal branco.

La loro grande struttura può avvantaggiarli durante la carica ma agire contro di loro quando fuggono dal nemico, poiché sono relativamente lenti.

elefante da vicino in un campo

Un elefante può raggiungere i 14.000 chili, il che gli conferisce un vantaggio in termini di peso rispetto a un leone.

©David Steele/Shutterstock.com

Stato del duello

Leoni contro elefanti: come va a finire?

Se sopraffatto dall’orgoglio, lo zanne cade. Ma ci sono diverse situazioni in cui i leoni sono dalla parte del destinatario. Questo è vero per gli zanne grandi e sani, che possono facilmente caricare un orgoglio e mandare a casa i grandi felini.

Gli elefanti possono anche introdurre il gioco dei numeri nell’equazione, svantaggiando fortemente la truppa. Sebbene le zanne possano essere fragili, sono comunque efficaci come armi. Sfortunatamente, alcuni leoni eccessivamente ambiziosi sono rimasti vittime dei denti troppo cresciuti.

A volte, uno zanna con le spalle al muro può combattere in acqua, aumentando le sue possibilità di sopravvivenza. La ricerca mostra che le matriarche delle mandrie sanno come allontanarsi dai leoni per sicurezza. Possono riconoscere i loro ruggiti ed evitare la direzione da cui provengono.

Effetto dei leoni che cacciano gli elefanti

Le due specie sono in pericolo di estinzione, con una diminuzione delle popolazioni in natura.

Ma la caccia non influisce sulla loro posizione attuale, poiché è l’ordine naturale delle cose. La popolazione di elefanti ad un certo punto era troppo elevata, mettendo a dura prova le risorse. Inoltre danneggiano la vegetazione. Questo scenario ha spinto diverse autorità chiave a prendere in considerazione l’abbattimento per controllare l’esplosione demografica.

Molte persone erano contrarie all’abbattimento, ma almeno la predazione da parte dei leoni aiuta a tenere sotto controllo il numero degli erbivori.

Come catturare l’azione

La maggior parte di noi vorrebbe catturare un pezzo dell’azione dei due grandi animali che si affrontano. I video danno un leggero assaggio del duello, che potrebbe non essere sufficiente. Se ami la dose di adrenalina, dovresti visitare il Parco Nazionale Chobe in Botswana.

Il periodo migliore per visitare il Chobe è durante il picco della stagione secca, quando è possibile osservare i cacciatori di elefanti che danno il meglio di sé nelle pianure polverose. Inoltre, a causa della siccità, il litorale diventa il punto di convergenza della maggior parte degli erbivori.

Organizza un viaggio in anticipo per vedere come vanno le cose quando due potenti animali selvatici si incontrano.

Il Parco è sicuro?

Sei responsabile della tua sicurezza quando visiti i parchi nazionali. Il parco è sicuro finché si seguono le regole. Rimanere sempre nelle vetture turismo e nei limiti indicati. Ignorare le regole può portarti ad incontrare animali arrabbiati e affamati che possono attaccarti.

Non avvicinarti mai troppo all’azione, perché rischi di farti male a causa della rissa. Inoltre, l’intrusione nel territorio del branco può innescare la loro aggressività.

Saluto Safari

Se ami la dose di adrenalina, dovresti visitare il Parco Nazionale Chobe in Botswana.

©Martin Mecnarowski/Shutterstock.com

Altri posti in cui potresti avvistare i leoni che predano gli elefanti

Anche se il Parco Nazionale del Chobe è il luogo principale in cui noterai questo comportamento predatorio da parte dei grandi felini, accade anche in altri parchi, anche se su piccola scala.

La Madikwe Game Reserve in Sud Africa è un posto dove potresti trovare alcuni casi di leoni che vanno a caccia di elefanti.

Il Parco Nazionale Amboseli in Kenya ospita numerosi zanne e i leoni…

RELATED ARTICLES

Più Popolare