martedì, Aprile 23, 2024
HomeNewsRafano contro zenzero: sono la stessa pianta?

Rafano contro zenzero: sono la stessa pianta?

Quale radice è superiore quando si prepara un piatto piccante – zenzero o rafano – è oggetto di disputa tra buongustai e giardinieri. Quale dovrebbe essere usato nella tua prossima ricetta? Naturalmente, la soluzione dipende da cosa stai cucinando e dal tuo palato.

Il rafano ha un sapore forte, mentre ad alcune persone piace lo zenzero perché ha un po’ di sapore. Sebbene le loro differenze di gusto siano notevoli (il rafano è più piccante, mentre lo zenzero è migliore per i piatti dolci), ci sono alcune differenze chiave nella nutrizione e nella composizione complessiva della pianta che vale la pena conoscere. Questo articolo ti aiuterà a selezionare la pianta migliore per il tuo giardino e quale di queste due radici utilizzare nella tua prossima ricetta.

Confronto tra rafano e zenzero

Lo zenzero è una pianta rizoma mentre il rafano è una pianta radice.

©AZ-Animals.com

Rafano Zenzero
Classificazione Armatura rustica Zingiber officinale
Nomi alternativi Coclearia armorica Radice di zenzero
Origine Europa sudorientale, Asia occidentale Sud-est asiatico
Descrizione Un ortaggio a radice che fa parte della famiglia delle Brassicaceae insieme a wasabi, cavoli e ravanelli. Una pianta rizoma che è una pianta erbacea perenne e ha fiori giallo-viola.
Usi Utilizzato principalmente come spezia o condimento per il sapore speziato della sua radice. Utilizzato principalmente come spezia in cucina, ma è anche usato nella medicina popolare per aiutare con la perdita di peso, sebbene non ci sia alcun supporto scientifico dietro questa nozione. Utilizzato anche nel paesaggio.
Suggerimenti per la crescita Questa pianta cresce bene nei climi temperati con terreno ricco e argilloso. Piantare in una zona soleggiata. Piantare sempre in ombra parziale e utilizzare un vaso resistente al calore (quando si pianta in casa) profondo almeno un piede.
Caratteristiche interessanti Contiene un enzima che digerisce la sinigrina per produrre un olio chiamato isotiocianato di allile, che può essere irritante e “piccante”. Nonostante sia spesso chiamato radice, lo zenzero è in realtà un rizoma e un’erba.

Le principali differenze tra rafano e zenzero

Molte delle principali differenze tra rafano e zenzero si riducono al valore nutrizionale. Il rafano è più ricco di vitamine come vitamina C, fibre e acido folico. Lo zenzero è più ricco di rame e vitamina B6. Lo zenzero contiene anche molto meno sodio del rafano.

Oltre alle differenze nutrizionali, il rafano e lo zenzero sono piante completamente diverse. Il rafano è una pianta a radice, mentre lo zenzero è considerato una pianta a rizoma, anche se spesso viene confuso con una pianta a radice. Sono specie completamente diverse, con il rafano che fa parte del genere armoracia e lo zenzero fa parte del genere zingiber.

Il rafano e lo zenzero sono originari di aree del mondo completamente diverse. Il rafano è originario dell’Europa sud-orientale e di alcune parti dell’Asia occidentale. Lo zenzero, d’altra parte, è originario del sud-est asiatico.

Rafano contro zenzero: classificazione

Il rafano può essere grattugiato e utilizzato nelle salse
Il rafano è un ortaggio a radice piccante.

©iStock.com/unpict

Il rafano è noto come armeria rusticaa volte chiamato coclearia armorica. È un ortaggio a radice e parte del brassicacee famiglia, strettamente imparentata con verdure come senape, broccoli e ravanelli. Lo zenzero è conosciuto come zingiber officinale. È una pianta rizoma, il che significa che cresce uno stelo sotto il terreno che crea germogli e radici man mano che cresce. Lo zenzero è strettamente correlato a spezie come il cardamomo e la curcuma.

Rafano contro zenzero: descrizione

Il rafano è un membro perenne del brassicacee famiglia. È un ortaggio a radice che viene coltivato e utilizzato come spezia e condimento in tutto il mondo. La specie è molto probabilmente endemica dell’Asia occidentale e dell’Europa sudorientale. Il rafano ha foglie non lobate, verde brillante e glabre che possono raggiungere un’altezza di cinque piedi. Viene coltivato in particolare per la sua radice grande, bianca e affusolata. Se non adeguatamente mantenute, le piante stabilite possono crescere grandi chiazze e diventare invasive.

Lo zenzero è un membro del zingiberaceae famiglia. Ha un grande rizoma ramificato con un esterno marrone e un interno giallo che profuma di speziato e limone. Sviluppa pseudofusti dal rizoma ogni anno che hanno foglie magre. I fiori sono di una tinta giallo pallido con bordi viola e crescono in una punta a forma di cono su steli separati e più corti. La cucina è stata esaltata dal sapore e dall’aroma dello zenzero per millenni.

Rafano contro zenzero: usi

Zenzero fresco che viene estratto dal terreno insieme alla pianta tenuta in mano
Lo zenzero ha un sapore più delicato e meno intenso.

©iStock.com/Jeevan GB

Il rafano e lo zenzero sono usati principalmente per cucinare. Il rafano ha un sapore leggermente pepato che funziona bene in salse e glasse. Può anche essere usato come salsa di immersione per piatti fritti come patate e altre cose. Tuttavia, il rafano è meno adattabile dello zenzero. Si consiglia di combinare il rafano con panna acida o maionese se si prevede di consumarlo da solo. Inoltre, alcune persone pensano che il rafano crudo abbia un odore leggermente sgradevole. Lo zenzero non ha questo problema perché il sapore è più delicato e meno intenso, rendendo più semplice coprire qualsiasi odore sgradevole di radice.

Il sapore dello zenzero è delicato e quasi dolce. Nei cibi salati, è spesso usato come spezia, oppure può essere miscelato con altre spezie per creare un pasto più complesso. Sin dai tempi antichi, lo zenzero è stato usato come medicinale per alleviare i problemi di stomaco. Il sapore e l’adattabilità della radice di zenzero sono due dei suoi principali vantaggi. Di conseguenza, è un componente semplice da utilizzare nella tua cucina perché puoi combinarlo con altre spezie e salse. Lo svantaggio dello zenzero è che può essere difficile trovare pezzi freschi e biologici nel supermercato del tuo quartiere; quindi, la qualità può differire sostanzialmente a seconda di dove lo acquisti.

Sia il rafano che lo zenzero sono usati nella medicina tradizionale o popolare. Il rafano è stato usato per trattare le infezioni del tratto urinario, mentre lo zenzero è usato per trattare problemi di stomaco e aiutare nella perdita di peso. Vale la pena notare che ci sono poche prove scientifiche a sostegno di queste affermazioni. Lo zenzero può essere utilizzato anche in cosmetici e fragranze.

Notare che: AZ Animals non raccomanda piante o erbe per uso medicinale o sanitario. Presentiamo le seguenti informazioni solo per scopi accademici e storici.

Rafano contro zenzero: origine

L’Ucraina orientale e la Russia meridionale sono i luoghi in cui è apparso per la prima volta il rafano. A causa degli usi benefici dell’erba nel cibo e nella medicina, è stata coltivata per millenni in Europa. Può crescere nelle zone agricole da quattro a otto negli Stati Uniti.

Il sud-est asiatico è il luogo in cui è apparso per la prima volta lo zenzero. Dal momento che non esiste allo stato selvatico, è un vero cultigeno. I popoli austronesiani, che fin dall’antichità coltivano e utilizzano varie varietà di zenzero, forniscono le prime testimonianze della sua domesticazione. Le zone agricole da 9 a 12 sono adatte alla coltivazione dello zenzero.

Rafano contro zenzero: come coltivare

Radice di rafano appena estratta dal terreno
Pianta il rafano dove può ricevere la piena luce del sole.

©iStock.com/Orest Lyzhechka

Sebbene il rafano sia resistente e flessibile, dandogli le giuste condizioni di crescita si otterranno radici più grandi, più dolci e più gustose. Le piante hanno bisogno della piena luce solare, quindi posizionale lì. Il rafano può sopportare un po’ di sole, ma non produrrà altrettanto bene. Pianta in terreno con pH da leggermente acido a neutro, umido, fertile e argilloso. Rimuovi eventuali radici o rocce che possono ostacolare la crescita del rafano coltivando il terreno in profondità da otto a dieci pollici. Piantalo lontano da altre colture da giardino o, come accorti giardinieri, seppellisci lunghezze di piastrelle di drenaggio o persino un secchio senza fondo da cinque galloni con le radici piantate in esso per controllarne la diffusione.

Non appena il terreno può essere lavorato all’inizio della primavera, pianta piccoli pezzi di radice di rafano. Pianifica di raccogliere il rafano in autunno subito prima di un gelo o all’inizio della primavera dell’anno successivo perché necessita di una lunga stagione di crescita. Quando ti prepari a piantare lo zenzero, mescola terriccio e pacciame di compost. Per evitare che il tuo zenzero marcisca, mettilo in un terreno che drena bene. Lo zenzero cresce meglio in un terreno leggermente acido, quindi controlla che il terreno o il terriccio abbia un pH compreso tra sei e sei e mezzo. Solo da due a cinque ore di luce solare diretta ogni giorno sono sufficienti per far crescere e prosperare lo zenzero. Se stai piantando lo zenzero all’aperto, tienilo a mente. Usa un contenitore di plastica profondo almeno 30 cm se stai piantando lo zenzero in un vaso.

Puoi coltivare lo zenzero tutto l’anno se vivi in ​​una zona calda. Se vivi da qualche parte con inverni freddi, pianta lo zenzero in un vaso in modo da poterlo portare dentro per la stagione. Metti le radici di zenzero nel terreno ad almeno otto pollici di distanza, da due a quattro pollici sotto la superficie. Lo zenzero richiede molto spazio, quindi se lo metti in un vaso, pianta solo un pezzo per vaso. Pianta con i boccioli rivolti verso l’alto se una qualsiasi delle radici sta crescendo. Dopo aver piantato lo zenzero, innaffialo immediatamente. Continua ad annaffiare il terreno fino a poco prima che il terreno si asciughi, mantenendolo umido ma non saturo. Gli steli della pianta di zenzero inizieranno a deteriorarsi alla fine dell’estate o all’inizio dell’autunno. Smetti completamente di annaffiare la pianta una volta che gli steli sono morti.

Rafano contro zenzero: caratteristiche speciali

Un ortaggio a radice riconosciuto per il suo forte sapore e aroma è il rafano. I suoi componenti possono offrire una serie di vantaggi per la salute, tra cui la protezione contro il cancro, le infezioni e i problemi respiratori. Il modo più popolare per mangiare il rafano è come condimento.

Gli antiossidanti, che sono sostanze che proteggono il tuo DNA dallo stress e dai danni ossidativi, sono abbondanti nello zenzero. Possono anche supportare un invecchiamento sano e aiutare il tuo corpo nella lotta contro condizioni croniche tra cui ipertensione, malattie cardiache, diabete e malattie polmonari. Un’altra caratteristica speciale dello zenzero è che sviluppa ciuffi di boccioli di fiori rosa e bianchi che si aprono rivelando fiori gialli. Viene spesso utilizzato come abbellimento intorno alle residenze subtropicali grazie al suo fascino estetico e alla tolleranza della pianta alle condizioni calde.

Mentre ci sono alcune notevoli differenze che distinguono lo zenzero e il rafano, queste due piante speziate potrebbero essere entrambe l’aggiunta perfetta al tuo giardino. Ciò è particolarmente vero per lo zenzero, poiché trovare la radice di zenzero al supermercato può essere difficile. Perché non piantare entrambi questi classici culinari nel tuo giardino?

FAQ (Domande frequenti)

Lo zenzero e il rafano sono la stessa pianta?

Il rafano e lo zenzero sono simili in quanto entrambi hanno radici abbastanza piccanti da farti saltare le sopracciglia se mangiati crudi. Tuttavia, queste due piante sono specie completamente diverse e nemmeno nella stessa famiglia.

Lo zenzero e il rafano sono della stessa zona?

Il rafano è originario dell’Europa, mentre lo zenzero è originario…

RELATED ARTICLES

Più Popolare