sabato, Febbraio 24, 2024
HomeNewsDurata della vita dei gatti birmani: quanto vivono?

Durata della vita dei gatti birmani: quanto vivono?

Stai pensando di adottare un gatto birmano o hai già uno di questi splendidi gattini in casa tua? Potresti chiederti qual è la durata della vita del gatto birmano, quanto vive in media e come aiutarlo a vivere più a lungo.

I gatti birmani possono vivere bene fino all’adolescenza e persino ai vent’anni! Ci sono fattori di rischio che aumentano le probabilità che i birmani muoiano giovani, come la scarsa allevamento, la libertà di vagabondare all’aperto e la mancanza di cure veterinarie.

In questo articolo discuteremo di quanto vivono i gatti birmani, del loro ciclo di vita e di come mantenere il tuo birmano sano e prospero il più a lungo possibile.

Quanto vivono i gatti birmani?

gatti birmani ipoallergenici

Anche se non disponiamo di dati accurati sull’impatto delle razze feline sulla durata della vita, sappiamo che i gatti domestici spesso vivono fino all’adolescenza e ai vent’anni.

©iStock.com/scaliger

I gatti birmani vivono tipicamente più a lungo dei gatti di razza mista (domestici a pelo corto o lungo). Tuttavia, non ci sono molti studi sulla durata della vita dei gatti o sull’impatto che la razza ha sulla durata della vita dei gatti.

Troverai fonti che indicano valori compresi tra 9-13 anni e 18-25 anni, ma la verità è che abbiamo bisogno di più dati scientifici prima di avere una risposta a questa particolare domanda.

Il ciclo di vita medio del gatto birmano

Tre gattini birmani che giocano in una scatola.

I gattini birmani sono pronti per l’adozione all’età di otto settimane, ma alcuni allevatori e affidatari di gattini aspettano più a lungo per dare loro più tempo per svilupparsi e socializzare.

©Anton Saiun/Shutterstock.com

Neonato-Otto settimane

Fino alle otto settimane di età, i gattini birmani dovrebbero rimanere con la madre e i fratelli. I gatti birmani nascono indifesi e completamente dipendenti dalla madre. Si sviluppano rapidamente, tuttavia.

Entro una settimana possono vedere e sentire, anche se non molto bene. Acquisiscono la capacità di giocare, mangiare cibi solidi e usare la lettiera durante la terza settimana. La mamma gatta li svezza quando hanno dalle sei alle otto settimane.

Gattino

I gatti birmani sono tecnicamente gattini fino a un anno di età, anche se manterranno un’energia giovane e turbolenta oltre questo periodo.

È importante che i gattini crescano insieme ad altri gattini, motivo per cui molti allevatori e gruppi di salvataggio consigliano di adottarne due, anziché uno. Ben oltre l’età dello svezzamento, si insegnano a vicenda abilità come il gioco piacevole e persino le buone maniere domestiche.

Due gattini si occupano anche l’uno dell’altro e in genere sono più facili da gestire rispetto a un gattino solitario. Naturalmente, vorrai anche socializzare i tuoi gattini birmani con le persone e abituarli a maneggiarli, come spazzolargli il pelo e tagliargli le unghie.

Ti consigliamo anche di far sterilizzare o castrare i tuoi gattini. La maggior parte dei veterinari consiglia la procedura precoce, prima che i gatti abbiano cinque mesi, per prevenire gravidanze indesiderate.

Età adulta

I birmani adulti sono noti per essere dolci, affettuosi e giocosi. Amano (e richiedono!) il gioco quotidiano e in genere amano essere gestiti. Tuttavia, ogni birmano ha preferenze diverse.

Anche questi gatti sono intelligenti! Impareranno rapidamente i trucchi e otterranno molto arricchimento mentale attraverso l’allenamento.

I gatti adulti tendono a richiedere meno manutenzione rispetto ai gattini e agli anziani, ma richiedono comunque attenzione, cure quotidiane e visite veterinarie almeno una volta all’anno.

Anni da senior

Quando il tuo gatto birmano entra nell’età da senior, è probabile che giochi meno e dorma di più. Come gli esseri umani, è molto comune che i gatti anziani sviluppino l’artrite e altri problemi di salute.

Gli esami del sangue di routine eseguiti ogni sei mesi possono aiutarti a mantenere il controllo della loro salute e garantire che, se si verificano problemi, puoi individuarli e trattarli tempestivamente.

Fattori che minacciano la durata della vita del gatto birmano

Gatto birmano europeo rosso in una finestra

Tenere il tuo gatto birmano in casa aumenta drasticamente la sua aspettativa di vita.

©Lynne Bentley/Shutterstock.com

Genetica

Non possiamo sempre controllare la genetica dei nostri gatti, ma hanno un enorme impatto sulla durata della vita. Molte malattie sono genetiche e alcune possono essere sottoposte a screening nei gatti genitori prima di allevare una cucciolata.

Acquista gattini solo da allevatori che completano tutti i test sanitari raccomandati per la loro razza e non acquistarli mai da qualcuno disposto ad allevare gatti con problemi di salute genetica.

Poiché i gatti birmani sono brachicefali, o con il muso corto, il loro standard di razza incoraggia una cattiva riproduzione che può causare problemi di salute come difficoltà respiratorie, intolleranza all’esercizio fisico e sindrome delle vie aeree brachicefaliche.

Se hai già adottato il tuo gatto birmano o lo stai adottando da un rifugio o da un rifugio, non avrai il controllo sui suoi antenati. Tuttavia, ci sono ancora alcune cose che puoi fare per aumentarne la durata. Questi includono portarli a visite veterinarie annuali, fornire esercizio quotidiano e nutrire una dieta di qualità raccomandata dal veterinario.

Problemi di salute

I gatti birmani sono soggetti ad alcuni problemi di salute genetica, tra cui:

  • Sindrome delle vie aeree brachicefaliche
  • Diabete mellito
  • Polimiopatia ipokaliemica
  • Asma
  • Linfoma

Free Roaming all’aperto

I gatti che vagano liberamente hanno in genere una durata di vita molto più breve rispetto ai felini che vivono solo in casa e la loro morte tende ad essere più raccapricciante. Le minacce che i gatti che vivono all’aperto devono affrontare includono:

  • Traffico
  • Predatori
  • Cani
  • Combattimenti di gatti
  • Malattia
  • Parassiti
  • Umani mal intenzionati
  • Avvelenamento da piante o altre sostanze, come l’antigelo

Se desideri che il tuo gatto birmano viva i grandi spazi aperti, il modo più sicuro è costruire una catio (patio per gatti) chiusa o addestrarlo con l’imbracatura. Ciò consente loro di esplorare in sicurezza.

Parla con il tuo veterinario delle misure preventive contro i parassiti e delle vaccinazioni consigliate prima di lasciare uscire il tuo gatto.

Grazie per aver letto! Se hai feedback su questo post, per favore contatta la redazione di AZ Animali.

RELATED ARTICLES

Più Popolare