venerdì, Luglio 19, 2024
HomeNews8 suggerimenti su cosa piantare con le rose

8 suggerimenti su cosa piantare con le rose

La consociazione di piante non è un nuovo concetto di orticoltura. Questa tecnica è stata utilizzata per tutto il tempo in cui gli esseri umani hanno coltivato ed è spesso impiegata per scopi agricoli. Detto questo, da allora i giardinieri di rose hanno scoperto che la piantagione di compagni ha un grande uso al di fuori dell’agricoltura.

Alcune piante migliorano complessivamente altre piante abbassando i parassiti e attirando utili insetti. Tuttavia, in altre circostanze, la consociazione di piante può essere utilizzata solo perché particolari piante hanno un aspetto eccellente se coltivate insieme. Ciò è particolarmente evidente con rose e altri fiori.

Le rose sono belle come piante autonome in qualsiasi ambiente, ma a volte potresti voler rinfrescare le cose. Piantare fiori o erbe che beneficino e completano i tuoi cespugli di rose è il metodo migliore per farlo. Fortunatamente, ci sono diverse piante là fuori che possono effettivamente aiutare la salute delle tue rose e allo stesso tempo avere un bell’aspetto accanto a loro.

Diamo un’occhiata ad alcune delle migliori piante da compagnia là fuori per le rose. Ma prima, analizziamo in modo più dettagliato quali sono le piante da compagnia.

Cosa sono le piante da compagnia?

Le piante piantate insieme per mutuo vantaggio sono conosciute come piante da compagnia. Sulla base dei loro tratti complementari e dei benefici che possono fornire allo sviluppo e alla salute reciproci, sono piantati intenzionalmente uno accanto all’altro. Questo metodo può essere utilizzato per coltivare colture e rose.

La consociazione di piante è un ottimo modo per iniziare a controllare i parassiti. Alcune piante da compagnia possono allontanare o spaventare i parassiti, difendendo le piante vicine. Ad esempio, le calendule vengono spesso piantate accanto alle verdure per difendersi dai parassiti poiché il loro forte aroma respinge una varietà di insetti.

Un altro vantaggio della consociazione di piante è la prevenzione delle malattie. Alcune piante da compagnia hanno difese innate contro le infezioni o la capacità di ridurre le malattie. Per proteggere le piante di pomodoro da parassiti e malattie, ad esempio, si dovrebbe mettere il basilico vicino ai pomodori.

Un aumento dei nutrienti del suolo è un altro vantaggio. Alcune piante hanno vasti sistemi di radici o fittoni profondi che possono raggiungere i nutrienti nelle profondità della terra. Aiutando a sollevare i nutrienti in superficie, queste piante possono renderli accessibili alle piante vicine con radici meno profonde. Fagioli, piselli e altri legumi sono ben noti per la loro capacità di fissare l’azoto nel terreno, a vantaggio delle piante vicine che necessitano di azoto.

I vantaggi della consociazione di piante

La consociazione può attirare insetti utili, come api e farfalle, necessari per l’impollinazione di molte piante. Ciò si traduce in una migliore impollinazione. Piantare fiori accanto a colture orticole, ad esempio, può aiutare ad attirare gli impollinatori, che possono migliorare l’allegagione e la produzione.

Alcune piante da consociazione hanno la capacità di ricoprire il terreno e inibire la crescita delle erbe infestanti agendo come pacciame vivente. Possono competere con le erbacce per i nutrienti, il sole e altre risorse, il che elimina la necessità di un laborioso diserbo.

Alcune piante da compagnia offrono anche a insetti, uccelli e altre creature utili una casa e un ambiente. Con i predatori naturali che controllano le popolazioni di insetti, questo può contribuire allo sviluppo di un’ecologia più equilibrata nel giardino.

Se coltivate vicine, alcune piante mostrano benefici che promuovono la crescita o migliorano il sapore. Piantare erbe profumate come il rosmarino o il timo vicino a verdure specifiche, ad esempio, potrebbe migliorare il sapore di quelle verdure.

La consociazione, per dirla semplicemente, è una tecnica di giardinaggio consolidata che sfrutta le interazioni sinergiche tra diverse specie di piante. Pur riducendo al minimo la necessità di pesticidi e fertilizzanti artificiali, può anche aiutare a costruire un giardino più sano e fruttuoso.

Con una solida idea di cosa siano le piante da compagnia in mente, diamo un’occhiata ad alcune delle migliori piante da compagnia da coltivare con le rose!

1. Bocche di Leone

Classificazione: Antirrino maggiore

Per una serie di motivi, le bocche di leone sono ottimi compagni di rosa. Prima di tutto, la loro alta statura e il modello di crescita eretto offrono lo sfondo perfetto per i cespugli di rose espansivi e spesso cespugliosi. Le imponenti spighe floreali delle bocche di leone, disponibili in una varietà di tonalità, forniscono un piacevole contrasto visivo e migliorano il fascino generale del roseto.

L’impollinazione delle rose dipende dalla presenza di utili insetti come api e sirfidi, attratti dalle bocche di leone. Questi impollinatori sono attratti dal giardino dai fiori ricchi di nettare di cui si nutrono, che fungono da fonte di cibo fondamentale. Una maggiore allegagione e una maggiore resa complessiva delle rose possono derivare da una migliore impollinazione.

La capacità delle bocche di leone di fungere da pianta sacrificale è un altro fattore del loro valore come compagne di rose. I parassiti che attaccano frequentemente le rose, come gli afidi, trovano le bocche di leone particolarmente allettanti. Le bocche di leone possono aiutare a prevenire l’infezione e ridurre il pericolo di danni al fogliame e ai fiori delle rose allontanando gli afidi.

Inoltre, le bocche di leone possono ombreggiare l’area circostante i cespugli di rose e fungere da pacciame vivente. Il loro folto fogliame può aiutare nella soppressione delle infestanti e nella ritenzione di umidità nel terreno, migliorando le condizioni di crescita delle rose.

Campo di bocca di leone rosa
Le bocche di leone (nella foto) hanno colori simili alle rose.

©271 EAK MOTO/Shutterstock.com

2. Salvia

Classificazione: Salvia officinale

La salvia è un’eccellente pianta da compagnia per le rose, che offre una serie di benefici che migliorano la salute generale e il benessere del roseto. La salvia funge innanzitutto da repellente naturale per i parassiti. Afidi, tarme del cavolo e mosche della carota sono solo alcuni dei tipici parassiti che il suo forte profumo, generato dai suoi oli essenziali, allontana. La salvia può aiutare a difendere le rose da questi parassiti e ridurre la possibilità di infezione essendo piantata vicino a loro. Ciò porterà a rose più sane con meno danni al fogliame e ai fiori.

Inoltre, i meravigliosi petali di salvia e le fioriture ricche di nettare attirano impollinatori come api e farfalle. Questi impollinatori sono molto importanti per fertilizzare le rose, il che si traduce in una migliore crescita dei frutti e nella produzione di più rose.

Anche il terreno intorno alle rose può beneficiare dell’aggiunta di salvia. Con l’aiuto del suo apparato radicale profondo, il terreno compattato può essere frantumato, aumentando il drenaggio e consentendo all’aria di raggiungere le radici delle rose. La salvia è anche nota per immagazzinare minerali come calcio e potassio, che possono essere vantaggiosi per l’espansione e lo sviluppo delle rose.

Infine, il folto fogliame della salvia funge da barriera naturale contro le erbacce. La salvia può essere coltivata accanto alle rose per aiutare a controllare lo sviluppo delle erbe infestanti, ridurre la concorrenza per le risorse e garantire che le rose abbiano abbastanza acqua, sostanze nutritive e luce solare.

Saggio
La salvia (nella foto) è benefica sia per le rose che per il terreno che condividono.

©iStock.com/wingedwolf

3. Lavanda

Classificazione: Lavarla genere

Con molti vantaggi che supportano la salute generale e la vitalità del roseto, la lavanda è una superba pianta da compagnia per i roseti.

Con i suoi fiori aromatici e ricchi di nettare, la lavanda attira utili impollinatori, in particolare api e farfalle. I giardinieri possono migliorare l’impollinazione e incoraggiare un’abbondanza di fiori coltivando la lavanda vicino alle rose.

Allo stesso modo, la lavanda ha qualità naturali repellenti per insetti che aiutano a tenere lontani i parassiti che potrebbero danneggiare le rose. Parassiti tra cui afidi, tarme e pulci sono scoraggiati dal forte profumo di lavanda. La lavanda può aiutare a proteggere le rose dalle infestazioni di insetti in un roseto, riducendo la necessità di trattamenti chimici.

Lo stile di crescita compatto e cespuglioso della lavanda offre un piacevole contrasto estetico con la tendenza espansiva della crescita delle rose. Le vivaci fioriture viola, rosa o bianche della lavanda si fondono piacevolmente con le tonalità delle rose per offrire uno spettacolo da giardino visivamente accattivante e armonioso.

Le profumate foglie di lavanda possono aiutare a nascondere la fragranza delle rose, forse confondendo i parassiti che usano il profumo per trovare la loro preda. Questo può aiutare le rose a mimetizzarsi con l’ambiente circostante e dissuadere i parassiti dal mangiarle.

Vale anche la pena notare che la lavanda ha il potere di migliorare la qualità del suolo. La sua struttura radicale contribuisce a un migliore drenaggio e a una minore compattazione del suolo, il che avvantaggia le rose favorendo un ambiente di crescita più favorevole.

lavanda viola pallido in campo
La tonalità viola della lavanda (nella foto) contrasta bene con i colori delle rose.

©reya-photographer/Shutterstock.com

4. Prezzemolo

Classificazione: Prezzemolo croccante

Anche se potrebbe non sembrare una scelta naturale, il prezzemolo può comunque giovare al roseto in diversi modi. Per cominciare, il prezzemolo attira insetti utili che mangiano naturalmente parassiti come afidi e altri parassiti, come sirfidi e vespe parassite. Piantare il prezzemolo vicino alle rose aiuterà ad attirare questi utili insetti, migliorando l’equilibrio dell’ecosistema e riducendo la probabilità di epidemie di parassiti.

La foglia di pizzo di prezzemolo può fungere da pacciame naturale, trattenendo l’umidità nel terreno e inibendo lo sviluppo delle erbe infestanti. Il prezzemolo può aiutare a creare un ambiente più adatto per le piante di rose coprendo il terreno intorno a loro, assicurando loro abbastanza acqua e sostanze nutritive.

Inoltre, il prezzemolo ha la capacità di immagazzinare azoto nelle sue foglie, il che è vantaggioso per le piante circostanti come le rose. L’azoto è un componente cruciale per la crescita delle piante che incoraggia una forte crescita complessiva e un fogliame sano. La coltivazione del prezzemolo distribuisce l’azoto nel terreno, arricchendolo e dando alle rose una spinta di nutrienti quando alla fine si decompone.

Il prezzemolo può anche essere usato nel roseto come pianta da compagnia per dare variazione visiva e interesse. Fornendo un piacevole contrasto con le ampie abitudini di crescita delle rose e il vivido fogliame verde, migliora l’attrattiva generale del giardino.

prezzemolo in giardino
Il prezzemolo (nella foto) è noto per essere un eccellente attrattore di insetti impollinatori.

©iStock.com/Oksana Chaun

5. Alisso

Classificazione: Lobularia marittima

Alyssum è una fantastica pianta da compagnia per le rose, che offre una varietà di benefici che migliorano la salute generale del roseto.

Prima di tutto, i bellissimi e profumati fiori di alyssum attirano utili insetti come api e sirfidi. Un roseto fiorirà se i giardinieri posizionano l’alisso accanto alle rose per migliorare l’impollinazione.

Inoltre, l’alisso funge da copertura naturale del terreno che inibisce la crescita delle erbe infestanti. Ombreggiando il terreno e creando un pacciame vivente, le sue foglie dense e a crescita lenta riducono la competizione per risorse come luce solare, acqua e sostanze nutritive. Ridurre al minimo l’interferenza delle infestanti non solo preserva l’ordine del roseto, ma promuove anche la crescita del …

RELATED ARTICLES

Più Popolare