martedì, Aprile 23, 2024
HomeNews8 ottimi fertilizzanti vegetali fatti in casa che funzionano davvero

8 ottimi fertilizzanti vegetali fatti in casa che funzionano davvero

Le piante hanno bisogno di una dieta ben bilanciata per crescere e prosperare. Sebbene i fertilizzanti chimici offrano una soluzione rapida, sono anche costosi e possono danneggiare l’ambiente a lungo termine. I fertilizzanti vegetali fatti in casa, d’altra parte, sono facili da produrre, ecologici e non infrangono il tuo budget. E la parte migliore è che potresti già avere tutto ciò di cui hai bisogno in cucina o in giardino! Continua a leggere per scoprire otto fantastici fertilizzanti vegetali fatti in casa per un giardino rigoglioso!

1. Compost

Terreno compost, fertilizzante organico per piante a disposizione per la piantagione

Puoi tenere un contenitore per il compost direttamente nel tuo giardino e aggiungerlo in qualsiasi momento.

©Singkham/Shutterstock.com

Tutto ciò di cui hai bisogno per creare il tuo compost fatto in casa è materiale organico come foglie, rifiuti di giardino o avanzi di cibo. Quando questi elementi si decompongono, si trasformano in un compost ricco di sostanze nutritive che nutre il microbioma del terreno. Più a lungo la materia organica bolle, più si decompone, lasciando dietro di sé un compost di qualità ancora migliore. Inoltre, puoi anche utilizzare parte del compost fatto in casa per preparare un tè di compost ricco di sostanze nutritive! Metti semplicemente in infusione una manciata di compost in acqua per alcuni giorni e voilà: hai il tuo fertilizzante liquido fatto in casa per nutrire le tue piante!

2. Fondi di caffè

Buttare via il caffè macinato usato

Ricorda solo che con i fondi di caffè ne basta un po’!

©Larisa Stefanuyk/iStock tramite Getty Images

Se ti godi una tazza di caffè fresco al mattino, non buttare ancora i fondi di caffè: possono costituire un altro ottimo fertilizzante per piante fatto in casa! I fondi di caffè sono naturalmente acidi e forniscono una spinta a lento rilascio di azoto, potassio e magnesio. Sono perfetti per piante acidofile come mirtilli, azalee, carote, ortensie, spinaci, ravanelli e rododendri. Tuttavia, la chiave è usarli con moderazione, poiché troppi possono ostacolare la crescita. Inoltre, utilizzare sempre fondi di caffè preparati, poiché quelli freschi sono troppo acidi. Puoi mescolarli con materiali marroni come carta sminuzzata o foglie secche, oppure immergerli in acqua per un tè fertilizzante.

3. Erba tagliata

uomo con la spazzola che pulisce il tosaerba dall'erba vecchia

Applicare l’erba tagliata fresca alle piante può soffocarle.

©ronstik/iStock tramite Getty Images

Dopo aver falciato il prato, non buttare via l’erba tagliata! Sono un ottimo fertilizzante ricco di azoto. Anche se non è l’ideale per i fiori, l’erba tagliata secca darà alle tue verdure a foglia una bella spinta nutritiva. Contengono anche potassio e fosforo, mantenendo il terreno felice e nutrito per lungo tempo mentre si decompongono lentamente. Puoi aggiungere l’erba tagliata fresca direttamente nel contenitore del compost per l’azoto, ma assicurati di utilizzare l’erba tagliata secca se aggiunta direttamente al tuo giardino. Inoltre, evita di usare erba trattata con erbicidi o sostanze chimiche sulle tue verdure.

4. Letame

letame e orto

Assicurati di evitare il letame proveniente da animali allevati con ormoni della crescita o antibiotici.

©filippo giuliani/Shutterstock.com

Se hai mucche, galline o cavalli, il loro letame può essere un fantastico fertilizzante vegetale fatto in casa! Il letame di mucca e cavallo è ricco di potassio e azoto, mentre il letame di pollo è una centrale elettrica di azoto. Tuttavia, il letame fresco è troppo forte e può bruciare piante giovani e tenere, quindi ti consigliamo di utilizzare letame invecchiato o compostato.

Alcuni zoo offrono anche letame esotico proveniente dai loro animali residenti, da zebre e ippopotami a giraffe e rinoceronti. Questi zoo raccolgono e mescolano il letame con trucioli di legno, paglia o fieno per creare compost, fornendo un’eccellente biodiversità al tuo suolo.

5. Bucce di banana

Concime organico a base di buccia di banana.

Il potassio contenuto nelle bucce di banana aiuta le piante a sviluppare steli stabili.

©Natalya_Maisheva/Shutterstock.com

Le bucce di banana sono un modo semplice ed economico per aggiungere sostanze nutritive al terreno. Pur non essendo un fertilizzante completo, sono ricchi di potassio, essenziale per la salute delle piante. Il potassio favorisce fiori e frutti e regola l’equilibrio idrico. Puoi tagliare le bucce di banana e spargerle alla base delle piante, seppellirle nel terreno o aggiungerle al cumulo di compost.

6. Acqua dell’acquario

Pompa dell'acqua Aruarium.  Pulitore per ghiaia per acquario.  Cambiare l'acqua nell'acquario

L’acqua dell’acquario è ricca di sostanze nutritive per le tue piante!

©Sergiy Akhundov/iStock tramite Getty Images

Se hai un acquario con pesci, usa il prossimo cambio d’acqua per fertilizzare le tue piante d’appartamento! Quando gli escrementi dei pesci e gli avanzi del cibo si decompongono, rilasciano potassio, fosforo e azoto, rendendo l’acqua dell’acquario una miniera d’oro fertilizzante per le piante! L’acqua dell’acquario contiene anche batteri benefici (simili al compost), che favoriscono la salute del terreno. Tuttavia, assicurati di utilizzare solo acqua dolce (l’acqua salata può essere dannosa per le piante). Inoltre, utilizzare acqua dell’acquario diluita o alternarla con annaffiature regolari ed evitare di utilizzare acqua recentemente trattata con prodotti chimici, farmaci o biocondizionatori.

7. Gusci d’uovo

I gusci d'uovo schiacciati possono essere un efficace deterrente per lumache e limacce.

I gusci d’uovo possono anche scoraggiare lumache e chiocciole dal sgranocchiare il tuo giardino.

©iStock.com/yuphayao phankhamkerd

Per un fertilizzante vegetale fatto in casa ricco di calcio, risparmia quei gusci d’uovo! Questa fantastica fonte di calcio aiuta le piante a costruire pareti cellulari forti. Sono particolarmente indicati per le piante che amano il calcio come le verdure a foglia verde, i pomodori, i peperoni e le melanzane. Basta schiacciare o macinare i gusci d’uovo e spargerli attorno alla base delle tue piante. Puoi anche aggiungerli al cumulo di compost per un rilascio lento e costante di calcio.

8. Acqua di cottura delle verdure

cottura a vapore di verdure bollite calde.  Cesto di verdure appena bollite dall'acqua calda con messa a fuoco selettiva del vapore, messa a fuoco morbida.  cibo caldo, dieta e concetto sano.

Potete anche utilizzare l’acqua rimasta dalla cottura a vapore delle verdure.

©Phuangphet geissler/Shutterstock.com

Per un fertilizzante vegetale fatto in casa super sostenibile, risparmia l’acqua che usi per cucinare le verdure. Finché non si esagera con il sale, quest’acqua è ottima per le piante e contiene molte vitamine e minerali rimanenti. Puoi anche conservare le bucce di verdure per il tuo compost o farle bollire e lasciare in infusione durante la notte per un delizioso tè fertilizzante. Il tè può anche fornire un piacevole spray per le piante da fiore e da frutto sulla parte inferiore delle foglie.

RELATED ARTICLES

Più Popolare