martedì, Aprile 23, 2024
HomeNewsScopri i 10 aeroporti più antichi del mondo

Scopri i 10 aeroporti più antichi del mondo

Entrare e uscire dagli aeroporti scintillanti e modernizzati di oggi può essere sfocato. Gli aeroporti sono affollati, da quelli che si affrettano a prendere i loro voli o a registrare i bagagli a quelli che passano i controlli di sicurezza o aspettano ai cancelli.

È quasi impossibile fermarsi un attimo e chiedersi come fosse il primo periodo dell’aviazione. Gli aeroporti sono progrediti notevolmente dal 1900. I campi erbosi erano i luoghi dei primi decolli e atterraggi degli aerei.

Quindi, i campi di atterraggio furono costruiti a causa dell’aumento dei viaggi aerei durante la prima guerra mondiale. Questi richiedevano agli aerei di avvicinarsi da particolari angolazioni, spingendo allo sviluppo di ausili per guidare l’avvicinamento e la pendenza di atterraggio.

L’architettura dell’aeroporto è migliorata dopo la seconda guerra mondiale. Le piste sono raggruppate attorno al terminal, mentre gli edifici per i passeggeri si trovano su un’isola. Lo svantaggio era che i viaggiatori dovevano camminare di più per raggiungere i loro voli.

Gli anni ’60 registrarono la proliferazione di aerei a reazione e un altro significativo progresso negli aeroporti; le piste sono state ampliate fino a 3.000 metri (9.800 piedi).

Con sistemi automatizzati per i bagagli, check-in automatici e numerose app mobili dedicate a una migliore esperienza di aviazione, aeroporti sofisticati attestano il genio creativo e l’inventiva degli esseri umani. Innanzitutto, però, vale la pena ricordare gli aeroporti che hanno aperto la strada al settore.

Guarda alcuni degli aeroporti più antichi del mondo e scopri le storie dietro questi punti di riferimento dell’aviazione.

1. Aeroporto di College Park, Stati Uniti

College Park, Maryland
L’edificio originariamente fungeva da campo di addestramento per i primi piloti militari dell’esercito americano.

©540 × 402 pixel, dimensione file: 48 KB, tipo MIME: image/jpeg – Licenza

L’aeroporto di College Park (CGS), situato nella contea di Prince George, città di College Park, nel Maryland, è un aeroporto storico sotto ogni punto di vista. È l’aeroporto più antico del mondo che opera ininterrottamente.

L’edificio originariamente fungeva da campo di addestramento per i primi piloti militari dell’esercito americano. L’ufficiale capo dei segnali dell’esercito formò una divisione aeronautica nel suo ufficio il 1° agosto 1907. Inoltre, nell’agosto 1908, incaricò i fratelli Wright di costruire una macchina volante inviata a Fort Myer, in Virginia.

I voli erano necessari come parte del contratto per dimostrare le prestazioni e addestrare due ufficiali militari. Sfortunatamente, il primo aereo militare della storia, il Signal Corps Airplane No. 1, volò intorno alla piazza d’armi di Fort Myers quando si schiantò, ferendo gravemente Orville Wright. Pertanto, c’è un ritardo nella consegna degli aerei e nell’addestramento dei piloti dell’esercito fino al 1909.

A quel punto, il Signal Corps aveva costruito un piccolo hangar per l’aereo e affittato un campo a College Park che il tenente Frank Lahm scelse sulla base delle osservazioni fatte durante un volo in mongolfiera. Oggi, la Divisione Operazioni Speciali della Polizia della Contea di Prince George occupa il vecchio hangar sul campo.

Battere record e avanzamento

Wilbur Wright iniziò l’addestramento al volo per il tenente Lahm e il 2 ° tenente Frederic E. Humphreys l’8 ottobre 1909. Il tenente Benjamin Foulois si unì a loro più tardi quel mese. Wilbur ha completato 55 voli a College Park, uno dei quali è stato il suo ultimo volo da record, viaggiando a 46 mph su un percorso di 500 metri.

Non mancano i primati dell’aviazione all’aeroporto pubblico con i suoi numerosi voli da record e i notevoli progressi tecnologici aerei. Humphreys ha fatto la storia dell’aviazione essendo il primo a volare da solo su un aereo governativo nel 1909. Il 27 ottobre 1909, Wilbur Wright pilotò la signora Ralph Henry Van Deman, rendendola la prima passeggera americana a volare su un aereo a motore.

La Washington Airplane Company gestì le strutture all’interno di College Park dal 1912 al 1917, dove costruì anche il Columbia Biplane. Il 12 agosto 1918, il campo di College Park divenne una destinazione di Washington per il primo servizio di posta aerea commerciale dell’ufficio postale degli Stati Uniti.

Nel 1920, Emile e Henry Berliner, che costruirono il primo elicottero con capacità di manovra, arrivarono a College Park e iniziarono a testare la loro invenzione.

CGS, nota anche come la culla dell’aviazione, è stata acquisita dalla Maryland-National Capitol Park and Planning Commission (M-NCPPC) nel 1973. È stata inserita nel registro nazionale dei luoghi storici nel 1977.

2. Aeroporto di Amburgo, Germania

Esterno dell'aeroporto di Amburgo, livello uno, Germania
È il secondo aeroporto più antico della Germania dopo l’aeroporto di Tempelhof.

©carol.anne/Shutterstock.com

Fondato nel gennaio 1911, l’aeroporto di Amburgo (HAM) è l’aeroporto commerciale più antico del mondo ancora in servizio. È il secondo aeroporto più antico della Germania dopo l’aeroporto di Tempelhof.

HAM, chiamato Flughafen Hamburg in tedesco, si trova a 8,5 chilometri (3,5 miglia) a nord della seconda città più grande della Germania, Amburgo. RyanAir, WizzAir, Eurowings e Condor utilizzano l’aeroporto di Amburgo, il più grande della Germania settentrionale, come hub.

Precedentemente è l’aeroporto di Amburgo-Fuhlsbüttel. L’aeroporto è stato ribattezzato nel novembre 2016 in onore di Helmut Schmidt. Schmidt è stato l’ex cancelliere della Repubblica federale di Germania (Germania Ovest) dal 1974 al 1982. L’aeroporto fu chiamato Amburgo quando iniziò il dominio britannico nel 1945.

L’aeroporto è stato fondato con finanziamenti privati ​​da Hamburger Luftschiffhallen GmbH (HLG). Tuttavia, la struttura originale di 44 ettari serviva principalmente dirigibili. Si espanse a 60 ettari nel 1913. Il lato sud-orientale è per gli aerei ad ala fissa mentre il nord gestisce i voli dei dirigibili. Ora si estende su 570 ettari e presenta, tra le altre cose, due piste che si intersecano, due terminal, parcheggi e ampie strade, che lo rendono facilmente uno degli aeroporti più modernizzati d’Europa.

Fino alla distruzione da parte di un incendio nel 1916, l’esercito tedesco fece un uso considerevole dell’hangar del dirigibile durante la prima guerra mondiale. Dato che il corridoio aereo settentrionale collega Berlino Ovest e Amburgo, HAM è un’area di sosta per il ponte aereo di Berlino nel 1948.

Tra il 2001 e il 2009, l’aeroporto di Amburgo è stato sottoposto a vasti lavori di ristrutturazione per un valore di 356 milioni di euro, che hanno portato a una significativa espansione. 120 voli diretti all’interno della Germania ea livello internazionale sono disponibili da Amburgo tramite 55 vettori.

3. Bucarest Baneasa – Aeroporto Internazionale Aurel Vlaicu, Romania

Aeroporto di Bucarest Baneasa
La BBU iniziò come aeroporto privato per il pilota francese e pioniere dell’aviazione Louis Blériot.

©800 × 600 pixel, dimensione file: 78 KB, tipo MIME: image/jpeg – Licenza

Che si chiami questo aeroporto Aurel Vlaicu International Airport, Baneasa Airport o Bucharest City Airport, tutto ciò si aggiunge al suo prestigio come il più antico aeroporto ininterrotto dell’Europa orientale.

La BBU iniziò come aeroporto privato per il pilota francese e pioniere dell’aviazione Louis Blériot. Prese il volo nel 1909. Tuttavia, ottenne il riconoscimento ufficiale come aeroporto nel 1912 quando George Valentin Bibescu, un altro pioniere nel settore dell’aviazione, fondò una delle prime scuole di volo della Romania sull’aeroporto di Băneasa.

L’edificio del terminal dell’aeroporto è stato costruito nel 1952 secondo il progetto della fine degli anni ’40. Serve ancora oggi i viaggiatori e continua ad essere identificato come un punto di riferimento della città.

Fino all’apertura al pubblico dell’aeroporto internazionale Henri Coandă (ex aeroporto Otopeni) nel 1969, l’aeroporto Băneasa era l’unico aeroporto di Bucarest. Nel marzo 2012, il BBU è stato trasformato in un aeroporto d’affari. Questo era l’ideale poiché non esisteva un piano di espansione e l’infrastruttura non poteva sopportare un intenso traffico commerciale. Di conseguenza, tutto il traffico charter e LCC si è spostato all’aeroporto internazionale Henri Coanda di Bucarest.

L’aeroporto si trova nel distretto di Băneasa, a circa 9 chilometri (5,3 miglia) a nord del centro di Bucarest. L’omonimo aeroporto è stato chiamato in onore di un pioniere rumeno pilota, inventore, costruttore di aeroplani e ingegnere Aurel Vlaicu.

4. Aeroporto di Brema, Germania

La Germania fa una seconda apparizione nella lista, con il suo aeroporto di Brema classificato come l’aeroporto più veloce d’Europa per le partenze. I passeggeri possono raggiungere l’aeroporto dal centro città in circa undici minuti. Si trova a 3,5 chilometri (2,2 miglia) a sud della città e il tram si ferma proprio di fronte al terminal.

Il BRE è uno dei principali aeroporti commerciali internazionali della Germania. Serve circa 30 destinazioni non-stop in paesi di tutta Europa e Nord Africa.

È diventato l’aeroporto di Brema Hans Koschnick nell’aprile 2017. A quel tempo, l’aeroporto ha annunciato un cambio di nome dopo Hans Koschnick, un importante politico tedesco ed ex sindaco di Brema.

Nuovi terminal e hangar furono costruiti negli anni ’30, ma l’attuale più grande fu completato nel 1937. Nello stesso anno furono costruite altre quattro piste.

L’aeroporto ora è costituito da un unico edificio del terminal passeggeri principale diviso nei Terminal 1, 2, 3 ed E. Ryanair utilizza il Terminal E, che dispone di banchi check-in 1E–4E e walk-boarding. Il museo dell’aviazione e dell’esplorazione spaziale dell’aeroporto espone il primo modulo Spacelab e lo Junkers W33 Bremen.

Negli anni ’10, il Senato di Brema sostenne la costruzione di un aeroporto per collegare Brema alla rete in espansione delle rotte dei dirigibili. L’aeroporto fu ufficialmente approvato il 16 maggio 1913.

5. Aeroporto Internazionale di Roma-Ciampino, Italia

Aeroporto di Ciampino Torre di controllo del traffico giorno vista ad angolo basso.  Edificio ATC Aeroporto GB Pastine, a servizio dei voli nello spazio aereo italiano da o per Roma.
Situato a 12 km (7,5 miglia) a sud-est del centro di Roma, l’aeroporto è un importante snodo per il traffico dell’aviazione generale e per diversi vettori low cost.

©Bestravelvideo/Shutterstock.com

L’Aeroporto Internazionale di Roma-Ciampino “GB Pastine” (CIA) è il più piccolo dei due aeroporti internazionali di Roma ed è un aeroporto ad uso misto civile, commerciale e militare.

Ospita il 31º Stormo, il 2° Reparto Genio dell’Aeronautica Militare, e una pista di atterraggio militare. Non sorprende che la CIA onori Giovan Battista Pastine, un pilota di dirigibile italiano che era un veterano della prima guerra mondiale. E ‘stato aperto per le operazioni nel 1916.

Situato a 12 km (7,5 miglia) a sud-est del centro di Roma, l’aeroporto è un importante snodo per il traffico dell’aviazione generale e per diversi vettori low cost.

Con un volume annuo di oltre 2 milioni di passeggeri, è stato il principale aeroporto di Roma fino al 1960, quando è stato aperto l’aeroporto Leonardo da Vinci-Fiumicino. Dopo l’apertura dell’aeroporto di Fiumicino, i voli charter ed executive sono stati quasi interamente gestiti a Ciampino.

Le compagnie aeree low cost hanno aiutato l’aeroporto di Ciampino a prosperare dopo decenni di traffico di linea stagnante; attualmente è il decimo più trafficato in Italia e uno dei più in rapida crescita. Le strutture del terminal sono state ampliate per gestire il numero crescente di operazioni di vettori a basso costo.

6. Aeroporto di Amsterdam Schiphol, Paesi Bassi

Atterraggio aereo all'aeroporto Schiphol di Amsterdam nei Paesi Bassi
L’aeroporto di Amsterdam Schiphol (AMS) è l’aeroporto più grande e trafficato dei Paesi Bassi.

©Steve Photography/Shutterstock.com

Eccone uno dagli olandesi. L’aeroporto di Amsterdam Schiphol (AMS) è l’aeroporto più grande e trafficato del…

RELATED ARTICLES

Più Popolare