martedì, Aprile 23, 2024
HomeNewsRadici di palma: tutto ciò che dovresti sapere

Radici di palma: tutto ciò che dovresti sapere

Continua a leggere per vedere questo fantastico video

Se stai pensando di piantare una palma nel tuo paesaggio, è importante capire come funziona il suo apparato radicale. Quanto in profondità dovresti piantare il tuo palmo? Dovresti tagliare le radici delle palme durante la semina? Le radici danneggeranno le fondamenta della tua casa?

Nella guida di seguito, affronteremo queste domande e identificheremo alcune delle caratteristiche uniche delle radici delle palme. Alla fine saprai anche come risolvere un paio di problemi comuni con le radici delle palme e come supportare al meglio un nuovo trapianto.

Come crescono le radici delle palme?

Gli apparati radicali delle palme sono molto diversi da quelli degli altri alberi. Sono densi e fibrosi e crescono da un punto specializzato alla base della pianta. Inoltre, le radici delle palme si generano e si sostituiscono costantemente a vicenda.

A causa del loro apparato radicale specializzato, le palme sono in grado di sostenersi molto bene in ambienti in cui la maggior parte degli alberi farebbe fatica. Diamo un’occhiata a come crescono queste radici uniche.

Palme da sago
Le radici delle palme emergono direttamente da un punto di crescita centrale alla base del fusto.

©ISEN STOCKER/Shutterstock.com

Radici Avventizie

Le radici delle palme sono speciali in quanto sono avventizie. Ciò significa che crescono da una parte della pianta che di solito non produce radici, come il lato del fusto o la base di una foglia. Nel caso delle palme, le radici emergono direttamente da un punto di crescita centrale alla base del fusto. Questo punto è chiamato zona di inizio radice.

Man mano che una palma invecchia, la sua zona di inizio della radice aumenta di dimensioni, diventando più ampia e spostandosi verso la base del tronco. Alla fine, la pianta inizierà a produrre radici da sopra il terreno. Queste radici spesso si seccano o si seccano e cessano di crescere. Tuttavia, se le condizioni diventano favorevoli, queste radici possono riprendere la crescita e alla fine raggiungere il suolo. A volte, mentre la zona di inizio cresce verso l’alto, può far sì che il tronco assuma aspetti che potrebbero preoccupare il nuovo coltivatore. Mentre alcuni sono indicativi di malattia, molti di questi cambiamenti sono normali e non sono motivo di preoccupazione.

È interessante notare che le radici delle palme non aumentano mai di spessore dal momento in cui emergono dal tronco. Sebbene possano allungarsi per molti piedi, la maggior parte delle radici di palma non crescerà mai molto più spessa di una penna a sfera. Poiché sono sottili e fibrose e non si espandono mai di dimensioni, è improbabile che le radici delle palme danneggino le fondamenta della tua casa. Possono, tuttavia, entrare nelle tubazioni di scarico francesi o nelle tubature rotte in cerca di acqua. Tienilo a mente quando scegli un luogo per piantare.

Larghezza e Profondità

Piuttosto che diffondersi in lungo e in largo come altri alberi, la maggior parte delle palme produce radici poco profonde che rimangono abbastanza vicine al tronco. Di solito, non cresceranno di diametro molto più largo della corona del palmo. Alcune specie, tuttavia, come la palma di Bismarck, invieranno le loro radici fino a 50 piedi dalla loro base.

Le radici delle palme tendono a rimanere vicine alla superficie del suolo, raramente scavando più di qualche metro sotto terra. Questo può essere sorprendente da sentire se hai mai visto un imponente vento di uragano con il tempo di una palma da cocco. Ma mentre molte specie di alberi si affidano a radici spesse e profonde per mantenersi stabili, la famiglia delle palme ha adottato un approccio diverso. Invece, la maggior parte delle palme fa affidamento su una rete di radici densa, superficiale e fibrosa per ancorarle al suolo. Poiché le loro reti di radici sono così fini e fitte, sono molto efficienti nel distribuire le forze che agiscono sui loro tronchi.

Palma d'argento Bismarck
Mentre la maggior parte delle palme produce radici poco profonde che rimangono vicine al tronco, la palma di Bismarck invierà le sue radici fino a 50 piedi dalla loro base.

©NizamRahman83/Shutterstock.com

Radici Di Palma Durante Il Trapianto

Ora che hai capito un po’ come crescono le radici del tuo palmo, possiamo parlare di come gestirle durante il trapianto. Poiché le palme sono uniche rispetto ad altri alberi, dovrai affrontare le attività di semina comuni in modi diversi.

Taglio della radice

Diverse specie di palme rispondono in modi diversi al taglio delle radici. Anche se alcuni coltivatori praticano la potatura durante la manipolazione di alcune specie di palme, il processo è delicato e specifico per specie e può creare o distruggere un trapianto. Alcune specie, da giovani, non sopravviveranno affatto a un taglio delle radici.

In generale, non dovresti tagliare le radici delle palme prima di piantare. Poiché la struttura e la generazione delle radici delle palme è diversa da quella di altri alberi, le masse di radici aggrovigliate e aggrovigliate non sono un problema. Una volta piantate, le vecchie radici verranno infine abbandonate e sostituite da nuove radici.

Innaffiare le radici della palma

Le palme, come qualsiasi altra pianta, subiranno un certo livello di stress durante il trapianto. Per aiutare a garantire che la transizione del tuo palmo nel suo nuovo ambiente avvenga nel modo più fluido possibile, dovresti assicurarti che non ci siano sacche d’aria nel terreno attorno alla sua zolla. Quando riempi il buco, usa l’acqua per spingere il terreno in tutto lo spazio disponibile, anche tra le radici. Ciò contribuirà a ridurre al minimo la quantità che il terreno si depositerà e impedirà all’acqua di riempire grandi vuoti.

Anche il tuo palmo avrà bisogno di molta umidità mentre si adatta alla sua nuova casa. Per aiutare a garantire che l’acqua raggiunga le radici del palmo, costruisci un anello di terreno poco profondo e rialzato attorno al perimetro della zona della radice della tua pianta. L’anello dirigerà l’acqua verso l’interno verso la zolla e impedirà che si diffonda sul terreno.

Assicurati che il tuo terreno dreni bene, tuttavia, poiché non vuoi consentire la formazione di acqua stagnante. Se l’anello perimetrale si accumula e non drena, dovresti ridurre la quantità di acqua che stai utilizzando. Indipendentemente dal fatto che l’anello si accumuli o meno, assicurati di non bagnare il terreno in quanto ciò può stressare o soffocare il tuo nuovo palmo. Stai mirando a mantenere il terreno uniformemente umido per diversi mesi fino a quando la tua pianta non si sarà stabilita.

Palme pronte per il trapianto
Alcuni coltivatori taglieranno le radici durante la manipolazione di alcune specie di palma, il processo è delicato e può creare o distruggere un trapianto.

©nopparada samrhubsuk/Shutterstock.com

Profondità di impianto

Poiché il terriccio può spostarsi, depositarsi e decomporsi nel tempo, è possibile che la zona di inizio della radice di una palma containerizzata venga scoperta. Quando ciò accade, la base del palmo può sembrare “sospesa” sopra la superficie del suolo.

Quando la zona di inizio della radice diventa elevata, è improbabile che le nuove radici prodotte dalla giovane palma raggiungano il suolo. Ciò significa che l’impianto non è in grado di generare ulteriore supporto. Il trasporto dei nutrienti e il supporto della palma vengono quindi lasciati a un piccolo numero di radici fibrose. Man mano che la pianta diventa più alta e più pesante con l’età, ciò porterà a una grave instabilità del palmo. Alla fine, le piante con zone di inizio scarsamente ancorate cadranno.

Per evitare che ciò accada, assicurati di seppellire tutte le radici del tuo palmo al momento del trapianto. La base del tronco in cui inizia la zona di inizio della radice dovrebbe essere posizionata a circa un pollice sotto il terreno circostante. Non preoccuparti se hai già piantato il palmo della mano in modo troppo superficiale: puoi aggiustarlo senza scavare. Basta ammucchiare lo sporco attorno alla zona di inizio della radice fino a raggiungere la base del tronco del palmo. Ciò consente alle radici esposte di rinascere nel tempo e crescere verso il basso nel terreno, ancorando correttamente il palmo della mano.

Le radici delle palme sono particolarmente sensibili al soffocamento e al marciume. Mentre devi assicurarti di coprire adeguatamente la zona di inizio della radice del palmo, è fondamentale evitare di piantare il palmo troppo in profondità. Se la base del tronco della tua pianta è troppo al di sotto della superficie del terreno, le sue radici non riceveranno abbastanza ossigeno. Assicurati di non seppellire la zona di inizio della radice più in profondità del pollice raccomandato.

palma del fuso in cortile
Assicurati di non seppellire la zona di inizio della radice più in profondità di un pollice raccomandato per garantire che le radici ricevano abbastanza ossigeno.

©julie deshaies/Shutterstock.com

Sostenere il palmo

Le palme appena trapiantate, se sono alte, avranno bisogno di un supporto extra fino a quando le loro radici non si saranno ristabilite. Il periodo di tempo in cui una palma richiede supporto varia da specie a specie, ma di solito è compreso tra diversi mesi e un anno.

Per aiutare a mantenere la tua pianta in posizione verticale, dovresti usare supporti angolari. Un metodo per sostenere una palma trapiantata prevede di legare strettamente blocchi di legno al tronco con un materiale tampone in mezzo per prevenire l’abrasione. Invece di inchiodare o avvitare i supporti direttamente nel tronco, puoi attaccare i tuoi supporti a questi blocchi. Una volta che il palmo è in grado di sopportare il proprio peso, i blocchi, il materiale tampone e i supporti possono essere facilmente rimossi tagliando le cinghie.

Sostenendo il palmo in questo modo, puoi piantarlo alla giusta profondità senza preoccuparti che cada. Eviti anche di ferire il palmo della mano che impedisce ai parassiti degli insetti e al marciume del tronco di prendere piede.

RELATED ARTICLES

Più Popolare