martedì, Aprile 23, 2024
HomeNewsI 5 fari più belli della Carolina del Sud

I 5 fari più belli della Carolina del Sud

La Carolina del Sud è uno stato degli Stati Uniti particolarmente noto per le sue isole, spiagge e coste. È il 23esimo stato più popolato del paese e ospita molte industrie americane come la produzione di automobili, l’agricoltura e l’aerospaziale. La Carolina del Sud è anche la sede di molti fari storici, inclusi alcuni risalenti al 1700!

Continua a leggere per scoprire quale di questi fari visitare se pianifichi un viaggio in South Carolina.

Alba lungo la passerella su una duna di sabbia a Myrtle Beach, nella Carolina del Sud
Una passerella sulla costa della Carolina del Sud.

©Paul Brady Photography/Shutterstock.com

Faro di Georgetown

La costruzione del faro di Georgetown (noto anche colloquialmente come North Island Light) iniziò nel 1801. È il faro più antico della Carolina del Sud e l’ultimo a licenziare il suo personale prima dell’automazione.

Dal 1795 al 1798, fu stanziato un budget di $ 7000 per costruire un faro che avrebbe aiutato le navi che trasportavano merci per il commercio a passare in sicurezza tra le isole del nord e del sud al largo della costa. Il terreno su cui doveva essere costruito fu donato nel 1789 ma sarebbe passato più di un decennio prima che iniziasse la costruzione.

Nel 1801 fu completata una torre di legno per un totale di settantadue piedi di altezza, insieme a un alloggio del custode a due piani. Sfortunatamente, un’enorme tempesta ha distrutto entrambe le strutture entro cinque anni. Il Congresso degli Stati Uniti ha quindi stanziato altri $ 20.000 per ricostruire i terreni. Il nuovo faro è stato realizzato principalmente in mattoni e pietra, rinforzandolo contro il vento e la pioggia ad alta velocità.

Uno storico faro sull'Isola del Nord vicino a Georgetown, Carolina del Sud, Stati Uniti d'America.
Il faro dell’isola di Georgetown che spunta tra gli alberi.

©Joe Herlong/Shutterstock.com

Fu completato per la seconda volta nel 1811 e il faro di Georgetown funzionò per quasi quattro decenni prima di essere nuovamente aggiornato. Nel 1854 fu installata una lente di Fresnel di quarto ordine, che rafforzò la luminosità e la lunghezza del raggio.

Durante la guerra civile americana, i soldati confederati requisirono il terreno, trasformandolo in una stazione di vedetta. Nel maggio del 1862, l’esercito dell’Unione acquisì il faro di Georgetown, ma la torre e gli alloggi del custode furono gravemente danneggiati dalla guerra. Durante le riparazioni, la torre fu allungata fino a ottantasette piedi di altezza e nel 1867 fu fornita una lente di Fresnel di quarto ordine. Nel 1986 la luce è stata automatizzata e il personale si è lasciato andare dalle proprie postazioni.

Oggi, il terreno intorno al faro di Georgetown è stato convertito in una riserva naturale. Sebbene la torre stessa non sia aperta ai turisti, ci sono due compagnie che offrono tour in barca sull’isola: Rover Tours e Cap’n Rod’s Low Country Boat Tours.

Faro di Haig Point

Il faro di Haig Point fu costruito nel 1872 per aiutare a scortare le navi di passaggio attraverso il Calibogue Sound. È stato costruito, con l’aggiunta di due luci della gamma Daufuskie Island, per sostituire la Calibogue Sound Lightship come ausilio alla navigazione.

La torre era alta quaranta piedi, con un alloggio del custode del faro a due piani in legno eretto anche per un piccolo bastone. Il 29 agosto 1873 la costruzione fu completata e fu installato il primo guardiano del faro. Entro il 1° ottobre la stazione era pronta ad aiutare le navi ad entrare in sicurezza nel Calibogue Sound. Forniva anche una luce costante per coloro che viaggiavano tra il fiume Savannah e il porto di Port Royal.

Faro di Haig Point sull’isola di Daufuskie.

Una lente di Fresnel del quinto ordine è stata installata nel faro di Haig Point. Nel decennio successivo furono costruiti un molo, una rampa e una rimessa per barche per aumentare la funzionalità della stazione. La torre fu danneggiata da un terremoto del 1886 ma fu presto riparata.

Il primo guardiano del faro, Patrick Comer, prestò servizio fino al 1891 quando morì nel suo letto sul posto. Il faro di Haig Point aveva solo un totale di tre custodi, tra cui Richard Stonebridge (che prestò servizio dal 1891 al 1923) e Charles L. Sisson (il cui mandato durò solo un anno).

La Guardia Costiera degli Stati Uniti ha dismesso il faro di Haig Point nel luglio del 1924. L’anno successivo è stato venduto a un privato cittadino per $ 1.499,99. Negli anni successivi, fu venduto a più proprietari (e un tempo utilizzato come residenza di caccia) fino a quando fu acquistato da George H. Bostwick nel 1961. Bostwick iniziò a restaurare il faro e i lavori di ristrutturazione furono completati dall’International Paper Realty Corporation che ha acquistato la proprietà nel 1984.

Oggi l’Haig Point Lighthouse opera in modo simile a un club privato, aperto agli ospiti della comunità con quattro suite di lusso, due camere da letto del faro e spazi per eventi per matrimoni e feste.

Faro dell’isola di caccia

Il faro di Hunting Island fu costruito nel 1859 per aiutare le navi a spostarsi tra Savannah e Charleton. Era utile anche per chi viaggiava da St. Helena Sounds e Port Royal e viceversa.

La costruzione del faro fu avviata da una petizione del 1853 per gli aiuti alla navigazione nell’area. In risposta, il Congresso degli Stati Uniti fornì $ 30.000 il 3 agosto 1854 e la torre fu costruita e funzionante entro il 1 luglio 1859.

Il faro di Hunting Island era alto 95 piedi ed era realizzato in gran parte in mattoni. Una lente di Fresnel di secondo ordine ha aiutato il faro della torre a estendersi per 17 miglia verso il mare. Nel 1861, durante la guerra civile americana, la torre originale fu decimata dall’esercito confederato per rallentare l’arrivo delle truppe dell’Unione in avvicinamento a Port Royal.

Faro dell'isola di caccia
Il faro di Hunting Island, con un caratteristico segnale diurno bianco e nero.

©paladino/Shutterstock.com

Il 10 giugno 1872, il Congresso approvò un budget di $ 30.000 per costruire un nuovo faro, con altri $ 50.000 forniti per renderlo trasferibile in caso di erosione. Il secondo faro fu completato nel giugno 1875 ed era alto centoventuno piedi con una base di cemento. È stata inoltre installata una lente di Fresnel di secondo ordine, oltre a un alloggio per custodi di dodici stanze a due piani.

Nel 1889 il faro fu spostato di un miglio e mezzo nell’entroterra in risposta all’avvicinarsi della costa. Nel 1933, il faro fu dismesso e il Senato degli Stati Uniti cedette la proprietà alla contea di Beaufort. Fu poi acquistato dallo stato della Carolina del Sud che trasformò Hunting Island in un parco statale.

Il faro di Hunting Island è una delle sole otto torri sopravvissute fino ai giorni nostri nella Carolina del Sud. È l’unico faro costantemente disponibile al pubblico in tutto lo stato. È aperto ai visitatori tutti i giorni dalle 6:00 alle 18:00, con ingresso gratuito per i bambini di età pari o inferiore a cinque anni.

Faro di Charleston

Il faro di Charleston (noto anche come faro dell’isola di Sullivan) si distingue come uno dei fari più all’avanguardia del paese. Per molti versi, assomiglia più a un’opera d’arte moderna che a una torre tradizionale. È anche uno degli ultimi fari commissionati dal governo degli Stati Uniti.

La costruzione del faro di Charleston iniziò nel 1960 e fu terminata entro due anni. È stato costruito per sostituire il faro di Morris Island di lunga data dopo che l’erosione invadente ha iniziato a minacciarne la stabilità.

Faro di Charleston situato sull'isola di Sullivan nella Carolina del Sud
Faro di Charleston situato sull’isola di Sullivan nella Carolina del Sud.

©Henryk Sadura/Shutterstock.com

Il faro di Charleston fu acceso per la prima volta nell’estate del 1962 e (all’epoca) emetteva la seconda luce più intensa a ovest del primo meridiano. L’intensità di questa luce significava che chiunque entrasse nella stanza della lanterna doveva indossare una tuta da saldatura integrale. È stato sostituito pochi anni dopo in gran parte a causa di questi fattori complicanti. Oggi il raggio può essere visto a ventisette miglia dalla costa.

Il faro di Charleston è alto centoquaranta piedi e aiuta a guidare le navi attraverso l’Oceano Atlantico e nei porti più attivi dell’America sud-orientale. L’inclusione sia di un ascensore che dell’aria condizionata lo rendono uno dei fari più convenienti del paese da preservare e riparare.

La forma triangolare del faro lo aiuta a sopravvivere a venti a livello di uragano fino a centoventicinque miglia all’ora. La Guardia Costiera degli Stati Uniti ha ceduto la proprietà del faro di Charleston al National Park Service nel 2008. Sebbene l’interno non sia attualmente accessibile ai visitatori, i terreni sono aperti durante le ore diurne.

Faro della città portuale

Il faro di Harbour Town (noto anche come “Fraser’s Folly”) è unico nella sua origine. La maggior parte dei fari sono il risultato di petizioni ufficiali o direttive del governo federale. Questo faro, tuttavia, è stato finanziato da un privato cittadino, Charles Fraser.

Fraser è uno dei fondatori dell’eco-friendly Sea Pines Resort, e ha personalmente commissionato al faro di aggiungere un punto di riferimento caratteristico per distinguere Hilton Head Island. La costruzione del faro di Harbour Town è iniziata nel 1969 ed è stata completata solo un anno dopo con un budget di $ 68.000.

Un cielo blu chiaro caratterizza il faro di Harbour Town - famoso punto di riferimento a Hilton Head, SC, USA
Un cielo azzurro e limpido caratterizza l’Harbour Town Lighthouse, famoso punto di riferimento a Hilton Head, Carolina del Sud.

©Denise Kappa/Shutterstock.com

La torre è alta novantatre piedi e offre una vista pittoresca del porto turistico circostante. La gente del posto era inizialmente dubbiosa sulla prospettiva del progetto di Fraser, da qui il soprannome di “Fraser’s Folly”. Con il passare dei decenni, il faro è diventato una parte preziosa dell’isola e della sua storia.

Salire i centoquattordici gradini verso l’alto funge anche da tour autoguidato. Molteplici foto, documenti e manufatti adornano le pareti, offrendo una storia della vita sull’isola dalla sua prima popolazione nativa fino ai giorni nostri.

Il faro è stato ristrutturato con un budget di $ 200.000 dal 2001 al 2002. Il pubblico ora paga una quota di ammissione per visitare il faro per aiutare a recuperare i costi. Sebbene il faro di Harbour Town non sia stato creato esclusivamente per scopi di navigazione, è incluso nelle mappe ed emette un raggio che può essere visto a quindici miglia di distanza.

RELATED ARTICLES

Più Popolare