giovedì, Maggio 23, 2024
HomeMammalsCamoscio

Camoscio

Il camoscio è un piccolo animale ungulato che è una specie di antilope capra.

È originario dell’Asia Minore e delle montagne dell’Europa orientale, centrale e occidentale ad altitudini moderatamente elevate ed è stato introdotto in Nuova Zelanda. La pronuncia del suo nome ricorda quella francese, mentre la pronuncia del suo nome come pelle è basata su “chamy” o “shammy”. Alcune sottospecie di questo bovide godono di protezione ai sensi della Direttiva Habitat Europea dell’UE.

5 incredibili fatti sul camoscio!

  • Il camoscio è nella sottofamiglia delle capre-antilopi, come le capre e le pecore.
  • Sembra una capra insolita.
  • Possono saltare quasi 2 metri (6,5 piedi) di altezza e un minimo di 6 metri (19,5 piedi) di lunghezza e possono correre fino a 50 km/h (31 mph) su terreni irregolari.
  • Il camoscio o il tessuto scamosciato possono anche riferirsi a pelle di pecora divisa o pelle di agnello conciata con olio di pesce. In alternativa, può essere realizzato in PVA sintetico.
  • Il panno Shammy è assorbente e simile a una spugna, caratterizzato da una consistenza morbida che viene utilizzata per pulire, asciugare, lucidare e dettagliare le superfici dell’auto, nonché uno strumento di miscelazione degli artisti che mescolano il carbone.

Nome scientifico del camoscio

Il camoscio è un animale della famiglia Bovidae che comprende vertebrati ruminanti artiodattili come bisonti, bufali americani, bufali d’acqua, antilopi, pecore, capre, buoi muschiati e bovini domestici. È ulteriormente classificato nella sottofamiglia di antilopi di capra Caprinae, che contiene bovidi di medie dimensioni. Chiamata antilope caprina o caprina, non è una vera antilope, che è classificata come cervide (vero cervo nella famiglia Cervidae) o antilocaprid (ungulati a dita pari nell’ordine Artiodattilo, con i loro parenti più stretti in la superfamiglia Giraffoidea).

Ci sono due specie nel genere Rupicapra, R. rupicapra e R. pyrenaica. Il suo sinonimo è l’ex nome scientifico Capra Rupicapra. La specie tipo R. rupicapra contiene 7 sottospecie.

Aspetto del camoscio

La sottospecie del Rupicapra il genere differisce in base all’area dell’habitat e leggermente diverso in alcuni tratti fisici, come il colore. Tuttavia, sono tutti bovidi molto piccoli. Il camoscio adulto completamente cresciuto raggiunge i 70–80 cm (28–31 pollici) di altezza e 107–137 cm (42–54 pollici) di lunghezza. I maschi sono leggermente più grandi delle femmine, con un peso rispettivamente di 30–60 kg (66–132 libbre) e 25–45 kg (55–99 libbre).

Entrambi i sessi hanno corna corte, per lo più dritte che si curvano all’indietro vicino alla punta, con le corna maschili più spesse. Entrambi hanno una ricca pelliccia marrone che si trasforma in un colore castano chiaro in primavera e in estate e lunghi peli di guardia grigio chiaro in inverno. Hanno una lunga fascia bianca nera o marrone da ciascun lato del muso fino agli occhi e alle orecchie, bianca sul resto della testa e della gola per contrasto, una groppa bianca e una striscia nera lungo la schiena. I loro zoccoli sono eccellenti per afferrare roccia scivolosa. La coda di solito non è visibile tranne che durante l’accoppiamento.



Camoscio in alta montagna

PIX reale/Shutterstock.com

Comportamento del camoscio

I camosci sono per lo più animali diurni ma possono essere attivi di notte. I maschi adulti conducono una vita solitaria per la maggior parte dell’anno, mentre le femmine di camoscio ei loro piccoli vivono nella sua di 15-30 individui. Il camoscio lancia un segnale di pericolo battendo i piedi ed emettendo un fischio. Quando sono allarmati o minacciati, fuggono verso le vette più inaccessibili, spesso facendo salti incredibili.

Habitat del camoscio

L’habitat del camoscio sono le montagne moderatamente alte, molto dormienti, aspre e rocciose dell’Europa e dell’Asia Minore. Predilige i prati alpini e subalpini al di sopra del limite del bosco e terreni sia abbastanza ripidi che pianeggianti, spostandosi in aree boschive e pendii ripidi durante l’inverno per evitare l’accumulo di neve. L’animale si trova spesso ad altitudini con un’altezza minima di 3.600 m (11.800 piedi), spostandosi in aree predominate da pini a quote inferiori di circa 800 m (2.600 piedi) in inverno

L’habitat nativo del camoscio comprende le Alpi, i Pirenei, i Carpazi, i Monti Tatra, i Balcani, parti della Turchia, il Caucaso e gli Appennini. È stato introdotto nell’Isola del Sud della Nuova Zelanda.

Le altre specie di camoscio, R. pyrenaica (Camoscio dei Pirenei) vive nei Pirenei, sui monti Cantabrici e sugli Appennini. Le 7 sottospecie di R. rupicapra hanno diverse gamme di habitat tra cui:

  • R.r. asiatica (camoscio anatolico o camoscio turco): Turchia
  • R.r. balcanica (camoscio balcanico): Albania, Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Grecia settentrionale (Monti del Pindo), Macedonia del Nord, Serbia, Montenegro e Slovenia
  • Abruzzo chamois (R. p. ornata): The Gran Sasso mountain
  • Carpazi R (camoscio dei Carpazi): Romania
  • R.r. certosino (Chamois Chartreuse): Francia
  • R.r. caucasica (camoscio caucasico): Azerbaigian, Georgia, Russia
  • R.r. rupicapra (camoscio alpino): Austria, Francia, Germania, Italia, Svizzera, Slovenia, Slovacchia (Veľká Fatra, Paradiso Slovacco)
  • R.r. tatrica (Camoscio Tatra): Slovacchia (Tatra e Bassi Tatra) e Polonia (Tatra)

Dieta del camoscio

Il camoscio ha una dieta erbivora. Si nutre principalmente di erbe, erbe e fiori in estate e licheni, muschi, cortecce, aghi e giovani germogli di pino in inverno. Quando la neve è così alta che non riesce a trovare cibo, è noto che digiuna da due settimane.

Camoscio Predatori e minacce

I predatori comuni del camoscio erano lupi grigi, linci eurasiatiche e leopardi persiani, oltre ad alcuni orsi bruni e aquile reali. Gli esseri umani si sono affermati come i loro principali predatori, trovandoli come animali da gioco popolari con carne gustosa. Il camoscio è anche usato per la pelle morbida e flessibile ricavata dalla sua pelle. Le cause comuni di mortalità per il camoscio includono la minaccia di valanghe, epidemie e disturbi umani, la competizione con il bestiame per cibo e spazio, la perdita di habitat e l’ibridazione con le sottospecie introdotte. Il bracconaggio e la caccia eccessiva sono minacce della predazione umana.

Riproduzione del camoscio, bambini e durata della vita

La stagione degli amori del camoscio è intorno alla fine di novembre/inizio dicembre, quando i maschi combattono ferocemente tra loro per attirare l’attenzione delle femmine non accoppiate. È durante questo periodo che sono visibili le code di entrambi i sessi. Le femmine gravide hanno un periodo di gestazione di 170 giorni. Un cucciolo di camoscio si chiama capretto. Le femmine danno alla luce un solo bambino o gemelli occasionali a maggio o all’inizio di giugno.

Se la madre muore, un’altra femmina alleva i bambini. I bambini vengono svezzati a 6 mesi e sono completamente cresciuti a un anno, ma non raggiungono la maturità sessuale fino a 3-4 anni di età, con alcune femmine pronte ad accoppiarsi già a 2 anni. Una volta che i maschi raggiungono la maturità sessuale, i maschi dominanti li costringono a lasciare le mandrie delle loro madri. Quindi vagano nomadicamente fino a quando non si stabiliscono attraverso l’allevamento a 8-9 anni.

I camosci in genere vivono fino a 22 anni in cattività e 15-17 anni in natura.

popolazione di camosci

L’ultima popolazione stimata di questi animali in Europa è di circa 400.000. Da quando sono stati introdotti in Nuova Zelanda nel 20° secolo a causa dei cambiamenti ambientali nel loro habitat naturale, il loro numero è aumentato rapidamente fino a quasi 100.000 negli anni ’70 e hanno minacciato la vegetazione locale. Da allora, la popolazione dei camosci è diminuita di circa 20.000.

Secondo la Lista Rossa IUCN, le popolazioni di camosci settentrionali sono meno preoccupanti e rimangono stabili. Le popolazioni di camoscio meridionale sono meno preoccupanti e in aumento.

Camoscio nello zoo

Questi animali sono difficili da ospitare negli zoo, invece di essere una specie in cattività comune in numerosi parchi giochi e istituzioni non scientifiche in Europa. Tuttavia, può essere visto allo zoo di Toronto e allo zoo di Monaco Hellabrunn.

(Domande frequenti)

I camosci sono erbivori, carnivori o onnivori?

I camosci sono erbivori, nel senso che mangiano le piante.

A quale regno appartengono i camosci?

I camosci appartengono al Regno Animalia.

A quale phylum appartengono i Chamois?

I camosci appartengono al phylum Chordata.

A quale classe appartengono i camosci?

I camosci appartengono alla classe dei mammiferi.

A quale famiglia appartengono i Chamois?

I camosci appartengono alla famiglia dei Bovidi.

A quale ordine appartengono i camosci?

I camosci appartengono all’ordine Artiodactyla.

A quale genere appartengono i Chamois?

I camosci appartengono al genere Rupicapra.

Che tipo di rivestimento hanno i Chamois?

I camosci sono ricoperti di pelliccia.

In che tipo di habitat vivono i camosci?

I camosci vivono in terreni montuosi e rocciosi.

Qual è la preda principale del camoscio?

I camosci mangiano erba, foglie e arbusti.

Quali sono alcuni predatori di camosci?

I predatori di Chamois includono umani, lupi e gatti selvatici.

Quali sono alcuni tratti distintivi del camoscio?

I camosci hanno segni sul viso in bianco e nero e corna ricurve all’indietro.

Quanti bambini hanno i camosci?

Il numero medio di bambini che ha un camoscio è 1.

Qual è un fatto interessante su Chamois?

I camosci sono originari delle montagne europee!

Qual è la durata della vita di un camoscio?

Il camoscio può vivere dai 18 ai 22 anni.

Quanto è veloce un camoscio?

Un camoscio può viaggiare a velocità fino a 10 miglia orarie.

Cos’è un camoscio?

Un camoscio è un bovide molto piccolo nella sottofamiglia delle capre-antilopi.

Come si pronuncia camoscio?

“Chamois” segue da vicino la pronuncia francese quando si fa riferimento all’animale e l’inglese “shammy” quando si fa riferimento al tessuto realizzato con pelle dell’animale, pelle di agnello o montone conciata con olio di pesce o PVA sintetico.

Che aspetto ha un camoscio?

Un camoscio sembra una capra insolita.

I camosci sono carnivori, erbivori o onnivori?

I camosci sono erbivori.

Cosa mangiano i camosci?

I camosci mangiano erbe, erbe e fiori durante l’estate e licheni, muschi e conifere durante l’inverno.

Quanto è alto un camoscio?

Il camoscio è alto tra 70 e 80 cm (28–31 pollici).

RELATED ARTICLES

Più Popolare