venerdì, Luglio 19, 2024
HomeNews9 serpenti non velenosi nel mondo

9 serpenti non velenosi nel mondo

Cominciando dall’inizio. I serpenti non sono velenosi, sono velenosi. Sono anche alcune delle creature più temute del regno animale, ma a seconda di dove vivi, difficilmente ne incontrerai una. Si stima che circa l’85% di tutte le specie di serpenti nel mondo non siano velenosi e, per la maggior parte, completamente innocui.

Molti di loro svolgono un ruolo benefico tenendo sotto controllo le popolazioni di parassiti. Ci sono alcuni semplici modi per capire la differenza. Innanzitutto, scopri quali serpenti velenosi si trovano nella tua zona. Alcune aree hanno punti in comune tra i serpenti velenosi che aiutano. Ad esempio, in Nord America, la maggior parte delle specie di serpenti velenosi sono vipere e hanno pupille verticali. Hanno anche un corpo grosso e scaglie carenate. L’eccezione sono i serpenti corallo: hanno le pupille rotonde.

È importante notare che, almeno in termini biologici, veleno e veleno significano cose diverse. I serpenti velenosi tendono a creare le loro tossine e ad iniettarle usando le zanne, mentre i serpenti velenosi ti farebbero ammalare solo se ne mangiassi uno. Sono anche incredibilmente rari nel mondo dei serpenti.

Questo articolo tratterà alcuni fatti importanti sui serpenti non velenosi e non velenosi più affascinanti del mondo. Sorprendentemente, un nome non fa parte di questa lista: il serpente giarrettiera, che ha piccole quantità di veleno, anche se non abbastanza da danneggiare un essere umano.

# 9: Serpenti verdi

serpente verde ruvido sulle rocce

È facile identificare i serpenti più giovani grazie ai punti blu che hanno sulla testa.

©iStock.com/Shoemcfly

Il serpente verde è un genere di serpenti comuni non velenosi e non velenosi che prospera in habitat diversi come paludi, prati e boschi in tutti gli Stati Uniti e fino al Messico. Viene generalmente diviso in due specie diverse: il serpente verde liscio e il serpente verde ruvido (alcune specie asiatiche, chiamate anche serpenti verdi, sono strettamente imparentate ma appartengono a un genere separato).

La principale differenza tra loro, come suggerisce il nome, è la disposizione delle squame lungo la schiena. Il serpente verde liscio ha scaglie più lisce, mentre il serpente verde ruvido ha scaglie ruvide e carenate con una cresta che corre lungo la lunghezza del corpo.

Questo serpente molto sottile e muscoloso, che generalmente cresce tra uno e quattro piedi di lunghezza, è completamente innocuo e insignificante per l’uomo. La pelle verde brillante lo aiuta a mimetizzarsi dai predatori contro la vegetazione. Se minacciati, preferirebbero fuggire piuttosto che combattere, sebbene possa emettere una sostanza chimica maleodorante. I serpenti verdi si muovono nel loro ambiente, cacciando insetti e ragni, percependo le vibrazioni lungo il terreno.

# 8: Serpenti Gopher

I serpenti Gopher possono misurare tra tre e otto piedi.

©Cedar Dobson/Shutterstock.com

Conosciuto anche come serpente del pino o serpente toro, questo serpente non velenoso è un genere di sette specie diverse che prospera anche in molti habitat diversi in tutto il Nord America, tra cui foreste, deserti, praterie, arbusti, campi agricoli e scogliere rocciose.

Esistono diverse sottospecie di serpenti gopher che possono misurare tra i tre e gli otto piedi di dimensione. Spesso hanno un corpo giallo o pallido con motivi marrone scuro o neri lungo la parte superiore e laterale per facilitare l’identificazione.

Quando minacciato, il serpente gopher è particolarmente noto per produrre un suono sibilante e rauco. Può anche raggomitolare il corpo e far vibrare la coda come un serpente a sonagli per ingannare i potenziali predatori. Ma in generale questi serpenti sono abbastanza innocui. Ai serpenti Gopher piace nutrirsi di roditori, uccelli, uova, lucertole e roditori restringendo i polmoni della preda.

# 7: Corridori

I serpenti corridori sono identificabili dai loro corpi lunghi e sottili con il dorso scuro e il ventre chiaro.

©Psychotic Nature/Shutterstock.com

Il corridore è un gruppo molto diversificato di serpenti che si trovano in tutte le Americhe tropicali e temperate. La più comune di queste specie è il corridore orientale, che preferisce praterie, paludi e persino sobborghi in tutti gli Stati Uniti.

Può essere identificato dal corpo lungo e sottile con la schiena scura e il ventre di colore più chiaro (le sottospecie del corridore blu, del corridore marrone chiaro e del corridore nero prendono tutte il nome dai colori del loro corpo). La maggior parte degli adulti misura tra i due e i quattro piedi di lunghezza, ma alcune femmine particolarmente grandi possono raggiungere i cinque piedi o più.

Il termine corridore può riferirsi ai loro movimenti molto veloci e agili quando individuano un potenziale predatore. Sono anche sorprendentemente bravi arrampicatori sugli alberi, quindi possono razziare facilmente i nidi degli uccelli alla ricerca di uova e giovani cuccioli. La maggior parte delle prede vengono semplicemente ingoiate intere. La dieta consiste principalmente di roditori, lucertole, anfibi e altri serpenti.

# 6: Serpenti Hognose

I serpenti Hognose sono noti per mangiare i rospi.

©iStock.com/deepspacedave

Originario degli ambienti sabbiosi o semiaridi di tutto il Nord America (anche se alcune specie strettamente imparentate si trovano anche in Sud America), l’hognose si riconosce soprattutto dal muso appuntito e rivolto all’insù, che gli permette di scavare in terreni sciolti, possibilmente in cerca di cibo. Lucertole e roditori sono i componenti più importanti della sua dieta, ma il hognose orientale è specializzato nel mangiare i rospi.

I colori del corpo dell’hognose possono spaziare tra il marrone chiaro, il nero, il marrone, il grigio, l’oliva e persino l’arancione e il rosso. Quando minacciato, l’hognose può tentare di dare una testata al suo avversario senza effettivamente morderlo.

Un altro fatto sorprendente è che può rotolarsi sulla schiena e fare il morto con la lingua fuori; l’effetto è veicolato dall’emissione di una sostanza maleodorante che imita gli animali morti. Sebbene l’hognose orientale produca una tossina che aiuta a immobilizzare i rospi, è generalmente considerato non velenoso per gli esseri umani.

# 5: Serpenti di ratto

Serpente di ratto a quattro linee

Elaphe quatorlineata – il serpente di ratto a quattro linee si trova in Macedonia e Grecia.

©imageBROKER.com/Shutterstock.com

I serpenti di ratto sono un gruppo di serpenti costrittivi di dimensioni medio-grandi che si trovano in tutto il mondo. I serpenti di ratto orientali, i serpenti di ratto del Texas e i serpenti di ratto gialli sono probabilmente le specie più conosciute del Nord America. Come suggerisce il nome, si nutrono principalmente di roditori.

Quando minacciati, possono far vibrare la coda nel tentativo di imitare i serpenti a sonagli, molto più pericolosi, e ingannare i potenziali predatori. Tuttavia, nonostante le loro dimensioni piuttosto grandi, i serpenti di ratto sono considerati abbastanza innocui per le persone. Alcune di queste specie sono decisamente docili. Il serpente del mais, che può misurare fino a sei piedi di lunghezza, è uno dei rettili più popolari nel commercio di animali domestici.

# 4: Serpenti indaco

I serpenti indaco sono le specie di serpenti più grandi del Nord America.

©Patrick K. Campbell/Shutterstock.com

Rivestito di una lucentezza nero-bluastra scura, il serpente indaco è originario degli Stati Uniti sudorientali, dell’America centrale e del Sud America. Il colore della scala facilita l’identificazione. Sono riconosciute circa cinque specie, ma il serpente indaco orientale è probabilmente il più conosciuto. È anche, a detta di tutti, la specie di serpente più grande di tutto il Nord America, misurando potenzialmente fino a 9,2 piedi di lunghezza.

L’indaco orientale può essere trovato residente in boscaglie, foreste di latifoglie o di legno piatto, praterie, dune costiere e paludi e stagni d’acqua dolce, ma i numeri sono diminuiti in alcune aree a causa della perdita di habitat, incidenti e caccia. Mangia tutti i tipi di prede diverse, inclusi roditori, tartarughe, lucertole e piccoli uccelli con le loro uova.

# 3: Serpente reale

I serpenti reali vengono comunemente scambiati per serpenti corallo.

©Matt Jeppson/Shutterstock.com

Il serpente reale è una famiglia di circa 10 specie, che misura da appena uno a sette piedi di lunghezza. Sono tra i serpenti più comuni in tutto il Nord America, risiedono nelle valli fluviali, nei boschi, nei campi, sui pendii, negli affioramenti rocciosi e nelle foreste di pini. Variano notevolmente nella combinazione di colori e motivi, il che rende difficile l’identificazione, ma generalmente tendono ad avere una sorta di anelli o bande scure lungo il corpo.

Per questo motivo è facile confondere accidentalmente alcune di queste specie con il velenoso serpente corallo. Ma in realtà, i serpenti reali uccidono e mangiano altri serpenti velenosi, inclusi serpenti a sonagli, teste di rame e bocche di cotone. La loro straordinaria resistenza alle tossine consente loro di sopravvivere in sicurezza a questi incontri pericolosi. Consumano anche lucertole, roditori, uccelli e uova.

N. 2: Boa

I boa uccidono la preda attraverso la costrizione.

©Jan Hejda/Shutterstock.com

Il boa è una famiglia di grandi serpenti tropicali che si trovano principalmente in Sud America, Africa e Asia meridionale. Sebbene il boa constrictor e l’anaconda verde siano le specie più conosciute, tutti i 49 membri di questa famiglia uccidono le loro prede attraverso la costrizione.

Avvolgendo le proprie spire attorno ad esso, la preda finirà per soccombere all’asfissia. La loro strategia di caccia preferita è sedersi e aspettare che la preda passi per tendere un’imboscata. Roditori, pipistrelli, scimmie, maiali e cervi sono tutti i componenti principali della loro dieta. Uno dei fatti più sorprendenti è che le mascelle possono aprirsi notevolmente per consumare un intero animale in una volta. Poi ci vogliono diversi giorni per digerire il cibo.

I cuccioli di boa sono solitamente lunghi 22 centimetri. Sebbene generalmente non siano grandi come i pitoni, è noto che alcuni boa adulti crescono almeno 18 piedi. Il boa tipico, tuttavia, è lungo tra 5 e 7 piedi.

Questi enormi serpenti raggiungono la maturità all’età di 3 anni, pesando solitamente 60 libbre; tuttavia, questi serpenti continuano a crescere da adulti e possono pesare fino a 100 libbre. Le femmine sono generalmente più larghe, più lunghe e più pesanti dei boa maschi.

# 1: Pitoni

I pitoni sono la famiglia di serpenti più grande del mondo.

©bebek_moto/Shutterstock.com

Il pitone è una famiglia di serpenti non velenosi provenienti dall’Africa, dall’Asia e dall’Australia. Come predatori di imboscate, rimangono immobili e mimetizzati tra il fitto fogliame e poi colpiscono la preda di passaggio. I denti affilati e ricurvi all’indietro, disposti in quattro file sulla mascella superiore e due file su quella inferiore, servono a mantenere la preda trattenuta in posizione mentre il corpo viene lentamente ristretto.

Questa famiglia prende la corona dei serpenti più grandi del mondo. Il pitone reticolato può crescere fino a 30 piedi di lunghezza. Molte specie hanno colori molto elaborati per mimetizzarsi e ulteriori fosse sensibili al calore sul viso (come i serpenti velenosi) per aiutarle a trovare prede a sangue caldo.

I pitoni più piccoli tendono a mangiare roditori, lucertole e uccelli, mentre le specie più grandi possono consumare maiali, antilopi e scimmie. Popolari nel commercio di animali esotici, i pitoni birmani sono fuggiti o sono stati rilasciati nelle Everglades della Florida negli anni ’90, dove hanno decimato diverse specie locali.

Altri non velenosi…

RELATED ARTICLES

Più Popolare