martedì, Aprile 23, 2024
HomeNews18 splendidi fiori originari delle Filippine

18 splendidi fiori originari delle Filippine

Nonostante le sue dimensioni relativamente ridotte, la nazione arcipelagica delle Filippine vanta il quinto numero più alto di specie vegetali al mondo, tra cui alcuni dei fiori più sorprendenti della terra. È interessante notare che il fiore nazionale filippino, la sampaguita (Gelsomino sambac), in realtà non è originario del paese. Ma ci sono molte bellezze in fiore che chiamano casa le Filippine. Ecco 18 splendidi fiori originari delle Filippine.

1. Vite di giada (Strongylodon macrobotrys)

Vite di giada in fiore
I fiori turchesi della vite di giada sono tra i più ricercati al mondo.

©POLLAWAT/Shutterstock.com

Conosciuto anche come vite di smeraldo o vite di giada turchese, questo fiore fu scoperto nel 1841 sul monte Makiling, sull’isola di Luzon nelle Filippine.

Gli steli di questo fiore rampicante possono raggiungere lunghezze che si avvicinano ai 60 piedi man mano che crescono verso l’alto, intrecciandosi con tronchi e rami d’albero. Le fioriture turchesi o verdi possono crescere fino a 10 piedi di lunghezza. La bellezza e la rarità di questo fiore lo rendono uno dei più pregiati e costosi al mondo.

2. Ylang Ylang (Cananga odorata)

L'Ylang-Ylang dall'odore dolce
La fioritura a forma di stella dell’ylang-ylang ha un profumo così dolce che è anche conosciuta come “La regina dei profumi”.

©pittaya/Shutterstock.com

Se stai cercando un fiore dall’odore dolce, allora non guardare oltre l’ylang-ylang (o ilang-ilang). Questa pianta produce un olio essenziale profumato ampiamente utilizzato nell’industria dei profumi, comprese fragranze famose come Chanel n. 5. È così ricercato dall’industria dei profumi che l’ylang-ylang è stato soprannominato “La regina dei profumi”. “

Questo fiore giallo-verdastro cresce a forma di stella sull’albero Cananga, che può raggiungere un’altezza di 40 piedi. È originario non solo delle Filippine, ma anche della Malesia, del Vietnam, delle Isole Salomone, della Tailandia, dell’Indonesia e del Queensland, in Australia.

3. Amaranto commestibile (Amaranto tricolore)

Foglie di amaranto commestibili viola
Le foglie viola dell’amaranto commestibile sono un ingrediente popolare nel cibo e nelle medicine a base di erbe.

©Anna Gratys/Shutterstock.com

Un membro della famiglia degli spinaci, l’amaranto commestibile ha principalmente foglie verdi per gran parte dell’anno. Ma in estate le foglie esplodono di colore, mostrando sfumature di rosso, giallo e verde. Questo spettacolo multicolore è il motivo per cui la pianta è anche conosciuta come il manto di Giuseppe, in riferimento alla storia biblica di Giuseppe e del suo manto dai mille colori.

I fiori viola che adornano questo piccolo arbusto sono apprezzati per i loro scopi decorativi, ma anche come ingrediente alimentare e medicinale a base di erbe.

4. Narra (Pterocarpus indicus)

Albero di Narra in fioritura primaverile
Il Narra è l’albero nazionale delle Filippine.

©Doikanoy/Shutterstock.com

Narra, dichiarato l’albero nazionale delle Filippine nel 1934, è anche conosciuto come palissandro di Amboyna, padauk malese e sequoia delle Andamane. L’albero fiorisce da febbraio a maggio e le sue fioriture giallo brillante sono calamite per gli impollinatori. Anche i residenti umani attendono con impazienza le fioriture, poiché sono una fonte di gustoso miele.

Il legno duro del tronco è utilizzato sia nell’edilizia che nell’arte. Questo legno aromatico è utilizzato anche in shampoo e tè.

5. Rafflesia

La grande e puzzolente fioritura della Rafflesia
Il fiore gigante della raffliesia, sebbene bello, ha un odore terribile.

©Bpk Maizal/Shutterstock.com

Questo fiore, una pianta parassita della famiglia delle Rafflesiaceae, è sia uno spettacolo che un profumo da vedere!

Il fiore non ha radice o gambo osservabile. Piuttosto, fiorisce direttamente dalla sua pianta ospite. E che fioritura è!

I fiori rossi a cinque petali possono raggiungere dimensioni enormi. Una specie presenta fioriture che possono misurare fino a 3 piedi di diametro, all’incirca la stessa lunghezza di una mazza da golf.

Ma prima di andare alla ricerca di questo gigante, dovresti sapere che a volte viene chiamato “giglio cadavere” o fiore cadavere” a causa del suo odore pungente. Questo fiore maleodorante potrebbe essere sgradevole per noi, ma è uno dei preferiti di mosche e coleotteri che aiutano a impollinare la pianta.

6. Pianta carnivora di Attenborough (Nepenthes attenboroughii)

Pianta carnivora di Attenborough
La pianta carnivora di Attenborough usa la sua enorme brocca per intrappolare la sua preda.

©leungchopan/Shutterstock.com

Questa pianta carnivora prende il nome da Sir David Attenborough, il naturalista di fama mondiale che ha una particolare affinità per la pianta. Ed è facile capire perché ne sia così affascinato.

È la più grande pianta carnivora sulla terra, con brocche che possono crescere fino a 6 pollici di diametro e quasi 1 piede di altezza. Questi lanciatori possono contenere oltre mezzo litro di liquido.

Questi enormi lanciatori sono la trappola perfetta per la preda della pianta. A differenza di molte altre piante carnivore, la pianta carnivora di Attenborough non si limita a catturare insetti. Può anche intrappolare rane, lucertole, piccoli uccelli e persino roditori. Colloquialmente la pianta è talvolta chiamata “trappola per topi venere”.

A causa in gran parte dei bracconieri, questa pianta straordinaria (e piuttosto feroce) è considerata in pericolo di estinzione dall’Unione internazionale per la conservazione della natura (IUCN).

7. Fiore di ciliegio di Palawan (Avanica nodosa)

Fioriture rosa e bianche dell'albero dei fiori di ciliegio di Palawan
I fiori rosa e bianchi del ciliegio di Palawan compaiono in primavera.

©Chengzai8976/Shutterstock.com

Mentre gli americani probabilmente pensano a Washington, DC quando sentono parlare di fiori di ciliegio, il fiore di ciliegio di Palawan si trova in climi tropicali come le Filippine.

Questo albero a foglie decidue fiorisce in primavera, mostrando splendide fioriture rosa e bianche. Questi bellissimi fiori lo rendono molto popolare nei giardini ornamentali.

La particolare sottospecie originaria delle Filippine viene chiamata localmente albero che produce legname. Storicamente il fiore ha simboleggiato la bellezza e la forza delle donne ed è celebrato durante il Festival Balayong che si celebra ogni marzo.

8. Camminare-camminare (Vanda sanderiana)

I colori profondi del camminare-camminare
Molte persone vedono i colori profondi del camminamento come simbolo di gran parte della cultura filippina.

© Kolinchev Andrii/Shutterstock.com

Il waling-waling è una specie di orchidea, nota anche come Sander’s Vanda dopo l’orchidologo Henry Frederick Conrad Sander.

Gli splendidi fiori presentano un’interazione di rosa, rosso scuro e viola. La dolce fragranza del fiore lo rende popolare per i profumi e l’arredamento della casa.

Il waling-waling è diventato sinonimo di gran parte della cultura filippina, tanto che alcuni hanno presentato una petizione per renderlo il fiore nazionale delle Filippine invece della sampaguita non nativa. Gli indigeni Bagobo adorano persino il fiore come una divinità.

9. Uva rosa (Medinilla magnifica)

Close-up di Rose Grape Bloom e frutti di bosco
Spesso si crede erroneamente che le bacche dell’uva rosa siano velenose.

©SariMe/Shutterstock.com

L’uva rosa è un’epifita, il che significa che cresce sugli alberi ma non trae nutrienti da quegli alberi come fanno le piante parassite.

Può crescere fino a quasi 10 piedi di altezza, la stessa altezza di un canestro da basket standard.

È giustamente chiamato l’uva rosa a causa delle bacche dolci e commestibili che produce, anche se molti credono erroneamente che le bacche siano velenose.

Altri nomi per l’uva rosa includono la vistosa Medinilla, l’orchidea filippina (sebbene in realtà non faccia parte della famiglia Orchidae), l’albero lanterna rosa, l’albero lampadario e la pianta dell’amore.

10. Orchidea coda di volpe (Rhyncostylis retusa)

L'orchidea di coda di volpe
Si dice che le lunghe fioriture dell’orchidea coda di volpe assomiglino alla coda di una volpe.

©Arunee Rodloy/Shutterstock.com

Come l’uva rosa, anche l’orchidea coda di volpe è un’epifita.

Le sue fioriture esplodono in primavera, creando una delle scene floreali più belle che si possano trovare ovunque sulla terra. La pianta prende il nome dalla sua lunga forma pendente, simile alla coda di una volpe, che può raggiungere i 15 pollici di lunghezza (la stessa lunghezza di un birillo). In piena fioritura, la pianta mostra più di 100 fiori a macchie bianche e rosa.

Storicamente, l’orchidea coda di volpe è stata utilizzata per scopi medicinali in tutta l’Asia, poiché si credeva trattasse di tutto, dai disturbi mestruali alla tubercolosi.

11. Monarca Rosemallow (L’ibisco si irradia)

Silhouette di un fiore di malva rosa
Il monarca rosemallow è commestibile ed è spesso abbinato a verdure.

©herryN/Shutterstock.com

Conosciuto anche come l’ibisco raggiato, il monarca rosemallow vanta una bellissima fioritura color malva con un centro viola. Questo ibisco può crescere oltre un metro di altezza con steli spinosi.

A causa della loro forma, le foglie della rosa canina vengono spesso scambiate per la pianta di cannabis (marijuana).

Viene spesso consumato con verdure o usato come erba medicinale.

12. Ninfee

Ninfea pelosa
La bellissima ninfea pelosa ha un gambo “peloso” sommerso.

©Sije18/Shutterstock.com

Ci sono due specie autoctone di ninfee nelle Filippine: il loto stellato e la ninfea pelosa.

Entrambe le specie possono essere trovate in laghi e stagni d’acqua dolce. Mentre le foglie (spesso chiamate ninfee) e il fiore della pianta sembrano galleggiare sulla superficie dell’acqua, in realtà sono attaccati a uno stelo sommerso che è radicato nel fondo fangoso del lago o dello stagno.

Il loto stella presenta petali blu o viola, mentre i petali della ninfea pelosa (così chiamata per il loro gambo subacqueo “peloso”) possono essere rosa, viola o bianchi.

13. Anemone a foglia d’uva (Eriocapitella Vitifolia)

Primo piano di un fiore di anemone a foglia d'uva
L’anemone a foglia d’uva mostra un grande fiore bianco (e talvolta rosa).

©JohnatAPW/Shutterstock.com

L’anemone a foglia d’uva è l’unica specie di anemone trovata nell’arcipelago filippino. Le sue foglie ricordano quelle di una vite, da cui il nome anemone a foglia d’uva. È anche meno comunemente noto come windflower dalle foglie d’uva.

Questa pianta è piuttosto piccola, non cresce più di 2 piedi di altezza. In cima al suo gambo c’è un grande fiore con una fioritura bianca o rosa-viola.

14. Giglio pasquale (Giglio a fiore lungo)

Gigli di Pasqua
L’iconico giglio pasquale può crescere oltre 3 piedi di altezza.

©Peter Krisch/Shutterstock.com

Il giglio pasquale è endemico delle Filippine settentrionali, così come di Taiwan e del Giappone.

Il suo stelo può crescere fino a oltre 3 piedi ed è adornato con numerosi grandi fiori rivolti verso l’esterno che sbocciano da aprile a giugno. I fiori a forma di tromba sono piuttosto aromatici, con un profumo fresco e floreale.

Il giglio pasquale è venuto a simboleggiare la risurrezione di Gesù Cristo nella fede cristiana ed è prevalente in molte chiese durante il periodo pasquale. Tuttavia, per garantire che siano in piena fioritura per le vacanze di Pasqua (che possono cadere in qualsiasi data tra il 22 marzo e il 25 aprile), le condizioni vengono modificate per costringere le piante coltivate a fiorire prima di quanto farebbero altrimenti in natura.

15. Paphiopedilum filippino

Il labbro giallo di un Paphiopedilum Philippinense
Il labbro giallo di un Paphiopedilum Philippinense è una delizia per gli impollinatori.

©Isroi/Shutterstock.com

Se stai cercando un fiore meravigliosamente unico, non cercare più. Il Paphiopedilum Philippinense è proprio questo.

Paphiopedilum Philippinense è una specie di orchidea trovata dalle Filippine fino al Borneo settentrionale. Viene anche chiamato un tipo di scarpetta di Venere a causa della forma a forma di pantofola del fiore…

RELATED ARTICLES

Più Popolare