sabato, Febbraio 24, 2024
HomeCrabsQuante zampe hanno i granchi? 14 fatti interessanti sui granchi

Quante zampe hanno i granchi? 14 fatti interessanti sui granchi

I granchi appartengono alla famiglia dei crostacei e sono caratterizzati dalla loro struttura corporea unica, che comprende un esoscheletro duro, e dieci zampe, con due anteriori che fungono da artigli. Sono disponibili in varie dimensioni e colori a seconda della specie, ma più comunemente hanno un guscio rotondo o ovale che protegge i loro organi vitali.

I granchi possono essere trovati sia in ambienti di acqua salata che di acqua dolce in tutto il mondo, dalle spiagge sabbiose alle coste rocciose. Sono noti per le loro eccellenti capacità di mimetizzazione, che consentono loro di mimetizzarsi con facilità nell’ambiente circostante.

Oltre ad essere una parte importante degli ecosistemi marini come predatori o prede, i granchi sono anche consumati dagli esseri umani come prelibatezze a base di pesce in tutto il mondo. La loro carne è considerata una prelibatezza per il suo sapore dolce e la consistenza tenera.

Nel complesso, i granchi sono creature affascinanti che svolgono un ruolo essenziale nel mantenere l’equilibrio ecologico fornendo anche nutrimento a molte persone in tutto il mondo.

Quante zampe hanno i granchi?

Grancevola sott'acqua sul fondo dell'oceano in Alaska.
I granchi hanno 8 zampe che camminano e 2 zampe a tenaglia per un totale di 10 zampe.

©iStock.com/LaSalle-Photo

I granchi sono creature affascinanti con aspetti unici e caratteristiche distintive. Uno degli aspetti più interessanti dei granchi sono le zampe. Quindi, esattamente quante zampe hanno i granchi? Beh, dipende dalla specie. I granchi più comunemente conosciuti hanno dieci zampe: quattro paia di zampe che camminano e un paio di chele o chele. Tuttavia, alcune specie di falsi granchi possono avere meno di dieci zampe. Ad esempio, una presa in porcellana ha otto gambe.

L’aspetto delle zampe di un granchio varia a seconda del tipo di granchio in questione. In generale, gli arti del granchio sono appendici segmentate e articolate che sporgono dai lati del corpo. La coppia anteriore – chiamata chelipedi – è solitamente più grande e più forte degli altri in quanto serve per catturare le prede e difendersi dai predatori.

Le zampe che camminano del granchio sono dotate di piccole punte o peli che forniscono trazione sott’acqua e aiutano anche a muoversi attraverso la sabbia o il fango quando si trova fuori dal suo habitat naturale vicino a zone umide o zone costiere.

Oltre ad aiutarli a muoversi, i granchi usano i loro artigli per molti altri scopi come rompere i gusci aperti per raggiungere il cibo al loro interno, combattere i rivali durante la stagione degli amori e scavare tane nelle coste sabbiose dove possono nascondersi dai predatori quando necessario.

Tutto sommato, queste affascinanti creature fanno molto affidamento sulle loro numerose appendici per la sopravvivenza, sia sopra l’acqua (camminando) che sott’acqua (nuotando).

Fatti interessanti sui granchi

Le zampe di un granchio non sono l’unica caratteristica interessante di queste meravigliose creature. Ecco altri 14 fantastici fatti sui granchi!

4500 specie

La grande diversità dei granchi è davvero sbalorditiva, con oltre 4.500 specie conosciute che abitano le acque e le coste del nostro pianeta. Questi crostacei sono disponibili in una gamma di forme e dimensioni, dai minuscoli granchi in miniatura che possono stare sulla punta di un dito ai colossali granchi ragno giganti che si estendono fino a dodici piedi di diametro. Alcuni vivono esclusivamente in ambienti di acqua dolce, mentre altri prosperano in oceani salati o estuari salmastri.

Nonostante le loro differenze, tutte le specie di granchio condividono alcune caratteristiche, come dieci zampe (incluse due chele specializzate) e un esoscheletro che fornisce protezione dai predatori insieme al supporto strutturale per il movimento e la crescita. I vari adattamenti che queste creature hanno sviluppato nel corso di milioni di anni sono incredibili esempi di biologia evolutiva al lavoro, che riflettono le sfide uniche che ogni specie deve affrontare all’interno del suo habitat specifico. Che tu sia un biologo marino che studia queste affascinanti creature o semplicemente le ammiri da lontano durante una vacanza al mare, è impossibile non rimanere impressionato dall’assoluta varietà e complessità della vita che si trova tra i tanti diversi tipi di granchi là fuori.

Terra e Acqua

Granchio violinista di Panama seduto sulla sabbia che mostra il suo unico grande artiglio a tenaglia.
I granchi violinisti possono respirare sopra o sott’acqua.

©iStock.com/craykeeper

I granchi sono creature affascinanti che si sono adattate a vivere in una vasta gamma di ambienti, dalle profondità dell’oceano alle spiagge sabbiose e alle coste rocciose lungo le coste. Alcune specie di granchi possiedono persino caratteristiche fisiche che consentono loro di prosperare sulla terra e sull’acqua, nonostante la loro stretta parentela genetica con gamberi e aragoste.

Uno di questi esempi è il granchio violinista, che ha sviluppato la capacità di respirare usando sia le branchie che i polmoni. Questo adattamento unico consente a questi granchi di sopravvivere fuori dall’acqua fintanto che riescono a mantenere umide le branchie. Sebbene questa possa sembrare un’impresa difficile per qualsiasi creatura che vive principalmente sulla terraferma, i granchi violinisti hanno trovato il modo di rimanere idratati scavando nel terreno umido o nel fango durante la bassa marea o il tempo piovoso.

Nonostante le loro impressionanti capacità, non tutte le specie di granchio sono ugualmente abili nel sopravvivere sulla terraferma. In effetti, la maggior parte dei granchi richiede un accesso costante all’acqua per regolare la temperatura corporea e rimanere in salute. Di conseguenza, molti tipi di granchio tendono a risiedere più vicino all’entroterra vicino a fonti di acqua dolce piuttosto che avventurarsi troppo lontano sulla terraferma.

Nel complesso, lo studio del modo in cui le diverse specie di granchi interagiscono con il loro ambiente fornisce preziose informazioni su come gli animali si adattano nel tempo. Che viva sott’acqua o sulla terraferma, ogni tipo di granchio ha sviluppato il proprio insieme di tratti unici che gli consentono di sopravvivere e prosperare nella sua particolare nicchia all’interno dell’ecosistema.

In ogni oceano

I granchi sono una delle creature più diffuse e adattabili sulla terra, che si trovano in tutti gli oceani del mondo. Mentre alcune specie preferiscono vivere in zone costiere con acqua salata, altre prosperano in ambienti di acqua dolce o una combinazione di entrambi chiamata acqua salmastra. Questi crostacei si sono evoluti nel corso di milioni di anni per adattarsi ai loro habitat unici e possono essere trovati a correre lungo le spiagge sabbiose, nascondersi tra le rocce o persino scavare nelle distese fangose. Nonostante i loro diversi habitat, tutti i granchi condividono alcune caratteristiche come i loro distintivi esoscheletri e corpi a dieci zampe che li rendono facilmente riconoscibili.

200 milioni di anni

I granchi sono una delle più antiche creature viventi sulla Terra, risalenti al periodo Giurassico 200 milioni di anni fa. La loro storia evolutiva è affascinante e complessa, con molte specie diverse che si evolvono e si adattano nel tempo. Un aspetto chiave dell’evoluzione dei granchi è la loro anatomia unica, che include un guscio esterno duro per la protezione e artigli specializzati per la caccia e la difesa. Nel corso del tempo, i granchi hanno anche sviluppato una varietà di diverse strategie di alimentazione, dallo scavenging alla predazione. Nonostante le loro antiche origini, tuttavia, i granchi continuano a prosperare oggi in una vasta gamma di habitat in tutto il mondo.

.27 pollici di lunghezza

Il granchio pisello, la più piccola specie conosciuta di granchio, è una minuscola creatura che misura tra 0,27 e 0,48 pollici di lunghezza. Nonostante le sue piccole dimensioni, si è adattato per sopravvivere in vari ambienti come barriere coralline, letti di ostriche e anemoni di mare. Trovati in tutti gli oceani del mondo, questi granchi sono noti per i loro colori vivaci che li aiutano a mimetizzarsi con l’ambiente circostante ed evitare i predatori. Hanno anche adattamenti unici come artigli specializzati che consentono loro di aggrapparsi a ospiti o prede mentre si nutrono di pezzetti di cibo lasciati da creature più grandi. Nel complesso, questa meraviglia in miniatura è una parte importante degli ecosistemi marini e una testimonianza dell’incredibile diversità che si trova nei nostri oceani!

12 piedi di lunghezza

Un grande granchio ragno giapponese sott'acqua, in piedi sulle gambe.
I granchi ragno possono essere lunghi 12 piedi se misurati dall’estremità di una gamba all’altra.

©StuVidiot/Shutterstock.com

Il granchio ragno giapponese, noto anche come Macrocheira kaempferi, è la specie di granchio più grande del mondo e può misurare fino a 12 piedi da un artiglio all’altro. Questi granchi si trovano nelle acque che circondano il Giappone e hanno un colore rosso brunastro con macchie bianche sui loro gusci. Sono onnivori e si nutrono di piccoli pesci, molluschi, alghe e persino animali morti. A causa della pesca eccessiva e della distruzione dell’habitat, questa specie è attualmente elencata come vulnerabile dall’Unione internazionale per la conservazione della natura (IUCN).

Esoscheletri

I granchi, come altri artropodi, hanno un esoscheletro fatto di chitina che funge da strato esterno protettivo per i loro tessuti molli. Questo esoscheletro è composto da più strati e fornisce supporto strutturale per il corpo del granchio, fungendo anche da barriera contro i predatori e le sfide ambientali. Man mano che il granchio cresce, perde il suo vecchio esoscheletro attraverso un processo chiamato muta e ne produce uno nuovo per adattarsi alle sue dimensioni crescenti. La composizione chitinosa dell’esoscheletro è ciò che conferisce ai granchi il loro caratteristico aspetto duro e li rende creature uniche nel regno animale.

Camminare e nuotare lateralmente

I granchi hanno un modo unico di muoversi che li distingue dalle altre creature. Le loro gambe sono posizionate in modo tale da potersi muovere solo lateralmente, rendendole ideali per navigare nel terreno roccioso del fondo oceanico. Ciò consente loro anche di cambiare rapidamente direzione ed eludere i predatori. Quando si tratta di nuotare, i granchi usano le zampe posteriori come pagaie per spingersi attraverso l’acqua con un movimento aggraziato. Nel complesso, questa particolare forma di locomozione è uno dei tanti aspetti affascinanti di queste intriganti creature.

Onnivoro

Cosa mangiano i granchi.  Un'infografica che mostra che i granchi mangiano pesce, gamberetti, alghe e vermi.
I granchi mangiano pesce, gamberetti, alghe e vermi.

©AZ-Animals.com

I granchi sono noti per la loro dieta onnivora, il che significa che consumano sia carne che piante. Questi spazzini si nutrono di un’ampia varietà di fonti alimentari tra cui pesci, molluschi, vongole, alghe, alghe, plancton e persino detriti, materia organica morta che si deposita sul fondo dei corpi idrici.

Le loro abitudini alimentari dipendono da vari fattori come la disponibilità dell’habitat e la stagionalità. In generale, i granchi tendono a preferire l’alimentazione durante la bassa marea, quando la preda è più accessibile. Usano i loro artigli affilati per catturare piccoli animali o fare a pezzi quelli più grandi in pezzi più piccoli.

Alcune specie come il granchio blu hanno una forte preferenza per determinati cibi come ostriche e cozze, mentre altre come il granchio Dungeness mangeranno quasi tutto ciò che trovano commestibile. I crostacei hanno anche una straordinaria capacità di adattare la loro dieta in base a ciò che è disponibile nel loro ambiente.

Oltre ad essere importanti predatori all’interno degli ecosistemi marini, i granchi svolgono anche un ruolo importante nel ciclo dei nutrienti consumando materiale organico in decomposizione e riciclandolo nell’ecosistema. Questo li rende componenti fondamentali di ambienti costieri sani.

2.000 uova!

La riproduzione del granchio è un processo interessante e complesso che coinvolge più fasi. I granchi femmine in genere raggiungono la maturità sessuale all’interno del…

RELATED ARTICLES

Più Popolare